Cronaca 

Russo “pericoloso” trovato dalla polizia locale ed espulso in giornata

Gestiva un locale nel levante cittadino. Individuato nel corso delle indagini per un incidente con fuga. L’uomo, prelevato insieme alla polizia di Stato ieri mattina dalla sua casa, è stato immediatamente messo su un aereo dalla Questura” e portato al centro di accoglienza di Roma per il rimpatrio

Fermato e avviato all’espulsione  dagli agenti della polizia locale e dagli agenti della Polizia di stato un cittadino russo coinvolto in un sinistro stradale con feriti, fuggito dal luogo dell’incidente.

Il fatto era avvenuto il 5 maggio in viale De Geneys alle 17,30, quando il conducente di una Mercedes, dopo aver causato un incidente in cui sono rimaste ferite due persone, marito e moglie rispettivamente con giorni 15  e 10 do prognosi, si è allontanato dal luogo del sinistro. Avendo a disposizione la targa della Mercedes gli agenti del reparto Giudiziaria della Polizia Locale hanno compiuto i primi accertamenti, da cui il veicolo risultava intestato ad una donna, risultata poi come la compagna del fuggitivo, che però non ha fornito indicazioni utili alla identificazione del responsabile.

Gli operatori della Polizia Locale hanno allora cercato la targa nel database delle contravvenzioni, trovando alcuni verbali intestati a un cittadino russo. Con questo nominativo hanno fatto i primi accertamenti trovando così un volto che poi è stato mostrato ai testimoni dell’incidente, che lo hanno riconosciuto come il conducente fuggito.

Ma gli stessi accertamenti hanno evidenziato anche una serie di precedenti per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, con un ordine di diniego del permesso di soggiorno, in quanto ritenuto persona pericolosa. Gli agenti hanno quindi contattato la Questura, con cui è iniziata la collaborazione per il fermo e l’espulsione del cittadino russo.

Dopo una serie di accertamenti ed appostamenti volti ad individuare la residenza e le abitudini dell’uomo, ieri nelle prime ore della mattina gli agenti del reparto giudiziaria della Polizia Locale e gli agenti del Commissariato Nervi della Polizia di Stato lo hanno fermato davanti a un locale del levante cittadino, accompagnandolo presso l’Ufficio immigrazione della Questura. Dopo essere stato deferito alla Autorità Giudiziaria per la fuga dopo il sinistro stradale, alle ore 12.00 di ieri è stato imbarcato su un aereo e trasportato presso il CIE di Roma per la prossima espulsione dal territorio nazionale.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: