Annunci
Ultime notizie di cronaca

Sequestro dei bagni Liggia, il gestore: “Ci sono oltre 10 mila concessioni nella stessa situazione”

Claudio Galli: <La Procura indaghi. Comunque non licenzierò i dipendenti>

Dopo il sequestro dell’arenile dei Bagni Liggia ordinata dal pm Walter Cotugno a seguito della decisione del Tribunale del Riesame il gestore Claudio Galli annuncia che domani presenterà un esposto alla Procura: <Esistono oltre 10 mila concessioni in Italia che sono nella stessa situazione. Sono elencate nel database del ministero delle Infrastrutture e del ministero del Turismo. Ci sono 453 autorità concedenti che chiederò di indagare>.
Restano aperti il ristorante e il bar della struttura. Galli spiega che non licenzierà né gli 8 dipendenti né il bagnino. <Ma barca di salvataggio non so dove metterla – dice -. Secondo la Capitaneria dovrei metterla sul molo che è l’unica parte non sequestrata ma per riporla su la sera, per evitare che il mare la porti via in caso di mareggiate, dovrei violare i sigilli?>.
Galli annuncia anche di aver presentato ricorso in cassazione contro il sequestro. Spiega, infine, che ora si trova nella situazione di dover rimborsare gli abbonati.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: