Annunci
Ultime notizie di cronaca

Il Buridda rivendica le scritte, ma tenta misteriosamente di predatarle

“Smentita” farsesca che conferma gli autori dellatto vandalico ma, curiosamente, vorrebbe anticiparlo

Abbiamo ricevuto questa mail da un anonimo autore del centro sociale Buridda.

[Qui l’articolo di cui si parla]

Rispondiamo alla mail anonima perché ci è parsa quantomeno curiosa.

NO, non è stato chiesto a nessuno di associarsi a quanto abbiamo scritto. Temiamo che voleste dire “smentiamo”, non “ci dissociamo”, ma siete troppo avvezzi alle formule vuote del politichese e poco alla lingua italiana, al quanto pare.

NO, noi non siamo anonimi. GenovaQuotidiana è un’azienda, iscritta alla Camera di Commercio e le gerenze sono pubblicate come di dovere sulla homepage del sito, basta saper leggere (e sapere cosa sono le gerenze e a cosa servono, ad esempio a stabilire la responsabilità degli articoli non firmati).

NO, noi non siamo ideologici, spiace. Siamo stati tra i pochi che hanno dato notizia della parata prima che si svolgesse, annunciandola e illustrandone testualmente i contenuti . [A questo link potrete leggere l’articolo visto che prima non l’avete fatto]

SI’, al vandalismo siamo contrari indipendentemente dal partito, dall’associazione o dal gruppo che lo mette in atto. Chiunque si dedichi al teppismo fa peraltro un cattivo servizio agli ideali per cui dice di combattere e svilisce la lotta declassandola, appunto, a vandalismo.

No, le scritte non c’erano da 4 anni, tanto è vero che sono state segnalate come nuove l’altra mattina dalla polizia locale che conosce la zona e puntualmente e quotidianamente denuncia le nuove scritte. Peraltro dallo stato della vernice si capisce chiaramente che sono un intervento “fresco”.

SI’, poco importa da quando siano state fatte le scritte, sempre qualcuno del Buridda le ha fatte e sempre di vandalismo si tratta.

No, non si capisce da cosa vogliate dissociarvi, visto che le scritte le avete fatte, firmate e anche nella vostra lettera di oggi le rivendicate, anche se pre datandole, per nostra convinzione in maniera strumentale. Non si capisce, visto che le scritte le avete fatte voi, in che modo noi avremmo messo in atto un <comportamento vile> semplicemente dandone notizia. Strumentalizzare cosa? Una scritta con lo spray che nella stessa mail rivendicate e che porta la vostra firma? Ma parlate seriamente?
Quanto a quello che giudicate <basso livello giornalistico>, fate pace con la lingua italiana prima di permettervi di giudicare, perché rischiate di non essere presi sul serio.
E anche col cervello fate pace: scrivete voi stessi che i graffiti li avete fatti e vi è solo caro affermare che non li avete fatte la sera della parata. La nostra impressione è che qualcuno nel gruppo che ha dato vita all’iniziativa, riempiendone di contenuti il manifesto, non abbia gradito il graffito in quel contesto e ve ne stia chiedendo conto. E che stiate annaspando per negare il “tempo”. Sbagliamo? Ad ogni modo, l’intera strada è coperta da telecamere, sappiatelo.

Sarebbe buona cosa che l’atto vandalico, che, oltre a imbrattare una saracinesca e un’antica ardesia, ha svilito un’iniziativa politica strutturata, in cui in molti hanno messo la faccia (al contrario di voi che mandate mail anonime, attribuite genericamente al Collettivo), venisse riparato con la pulizia della scritta. Anche per il rispetto che si deve a chi tra i manifestanti ha scritto il suo messaggio sulla carta e l’ha attaccato sulla Loggia perché ne ha avuto rispetto e perché, crediamo, non volesse che il senso fosse svilito e declassato a teppismo.

Annunci

One thought on “Il Buridda rivendica le scritte, ma tenta misteriosamente di predatarle”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: