La multa non si paga più in tabaccheria. Genovesi costretti alle code alle Poste o al Matitone

Non essendo più possibili i versamenti dal tabaccaio sotto casa, i cittadini devono adattarsi agli orari degli uffici postali, scomodissimi per chi lavora, o spostarsi fino al Matitone
Lodi (Pd): <Un disservizio senza senso per chi vorrebbe regolarizzare in fretta la sua posizione. Presenterò un’interpellanza in consiglio>

Avete preso una multa, l’agente di polizia locale vi ha consegnato la strisciata e volete pagare entro 5 giorni per usufruire del 30% di sconto ed evitare le spese di notifica? Preparatevi a fare la coda agli uffici postali, aperti con orari che probabilmente coincidono con vostro orario di lavoro, tanto che dovrete prendere qualche ora di ferie per fare la coda alle poste o andare a saldare all’ufficio contravvenzioni della polizia locale al Matitone, tra via di Francia e via Cantore. Così, mettendo in difficoltà il cittadino che dovrà prevedere un notevole dispendio di tempo in più, rischia di saltare anche il benefico effetto dello sconto che aveva aumentato gli incassi reali e veloci delle sanzioni.
<Il Comune di Genova non ha rinnovato l”iscrizione ad Ancitel e quindi non sono più previsti i pagamenti presso i nostri punti vendita che passavano da quella via – dice Giorgio Pastorino, genovese, presidente nazionale dello Sts, il Sindacato Totoricevitori Sportivi Fit, Federazione Italiana Tabaccai -. Sono due o tre i Comuni d’Italia che sono usciti da Ancitel. Per consentire i pagamenti in tabaccherie il Comune può comunque scegliere altre strade, come PagoPa>. Ancora, però non lo ha fatto e in questi giorni i cittadini si trovano alle prese con un inatteso disagio. Invece di pagare in 5 minuti in tabaccheria, devono, appunto, affrontare gli scomodi delle poste, scomodi per chi lavora, e le eventuali code o spostarsi al Matitone.

<Chiederò informazioni con un’interpellanza in consiglio comunale – dice Cristina Lodi, capogruppo Pd in consiglio comunale, a cui sono arrivate diverse segnalazioni da parte di cittadini che si sono trovati alle prese con la complicazione -. In un periodo in cui l’amministrazione comunale aumenta la quantità di sanzioni comminate, imporre anche il disagio non mi sembra ragionevole>.


Cosa è Ancitel

È la società (privata) deIl’Anci he mette a disposizione il Servizio di Pagamento Facilitato (SPF), in collaborazione con LIS-Lottomatica, consente ai Comuni aderenti di offrire ai cittadini la possibilità di pagare in modo facile e veloce le contravvenzioni per le infrazione al Codice della Strada presso una qualsiasi delle oltre 50.000 ricevitorie aderenti al circuito LIS distribuite in tutta Italia (tabaccherie, ricevitorie del Lotto ed edicole) con una commissione in linea con tutte le altre modalità di pagamento.

Cosa è pagoPa

L’Agenzia per l’Italia Digitale è l’agenzia tecnica della Presidenza del Consiglio che ha il compito di garantire la realizzazione degli obiettivi dell’Agenda digitale italiana e contribuire alla diffusione dell’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, favorendo l’innovazione e la crescita economica.
pagoPA é un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione.
pagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire presso i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata. Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’app dell’Ente(il tuo comune, ad esempio) o attraverso i canali (online e fisici) di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), ovvero:

  •     presso le agenzie bancarie
  •     Utilizzando l’home banking 
  •     Presso gli sportelli ATM della banca (se abilitati)
  •     Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5
  •     Presso gli Uffici Postali.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: