Comizio Fdi in largo XII Ottobre, Terrile (Pd): “Due pesi e due misure”

Il Comune ha negato il permesso in piazza Caricamento a un’iniziativa politica dei democratici perché in zona non prevista per tale uso in campagna elettorale, ma, secondo il Pd, ha concesso uno spazio analogamente proibito a un comizio di Fratelli d’Italia

<Il Pd non può organizzare la sua Festa perché in piazza Caricamento non si possono fare comizi. Neanche in Largo XII Ottobre si possono fare comizi. Ma se invece del Pd il permesso lo chiede Fratelli d’Italia, allora non c’è alcun problema> lo dice Alessandro Terrile, consigliere comunale Dem.

<Dopo un balletto durato un mese, la Giunta Bucci ha negato il permesso di occupazione suolo al Partito Democratico che aveva organizzato per questo fine settimana tre giorni di dibattiti in piazza Caricamento – aggiunge Terrile -. La motivazione è che piazza Caricamento non è inserita nell’elenco dei luoghi in cui possono tenersi gratuitamente i comizi elettorali. Lo sapevamo, tanto che avevamo fatto richiesta di occupazione a pagamento come si fa solitamente per le feste e per i tendoni da installare sulla pubblica piazza. Ci hanno risposto che avremmo potuto realizzare la festa a Caricamento ma con i dibattiti in piazza Piccapietra. Oggi veniamo a sapere che Fratelli d’Italia ha organizzato per domani pomeriggio il comizio di Giorgia Meloni in Largo XII Ottobre, davanti all’ex Bar Moody. Con uno stratagemma: poiché Largo XII Ottobre non è compreso nell’elenco citato dalla Giunta, hanno scritto piazza Piccapietra all’altezza del Bar Moody. Il Bar Moody però non è in piazza Piccapietra, ma in Largo XII Ottobre una piazza vietata ai comizi, che non avrebbe dovuto essere concessa se il Comune applicasse a Fratelli d’Italia lo stesso rigore usato con il Pd. Non è andata così. Non siamo tutti uguali. Evidentemente qualcuno è più uguale degli altri>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: