Annunci
Ultime notizie di cronaca

Pre’ al setaccio dei Carabinieri, 8 pusher arrestati

Trovati nuovi luoghi di spaccio. 12 clienti segnalati alla prefettura. 53 dosi sequestrate

A conclusione di una serie di servizi coordinati ad alto impatto, svolti nei giorni scorsi da parte dei Carabinieri della Compagnia di Genova Centro, su disposizione del Comando Provinciale di Genova, la scorsa notte sono stati tratti in arresto in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente (crack ed eroina) 4 extracomunitariD.K (Senegal classe 94), N.I. (Senegal classe 99), K.B. (Gabon classe 93) e  N.F. ( Gabon classe 99)Sono stati colti nell’atto di cedere diverse dosi di sostanza stupefacente crack ed eroina ad alcuni acquirenti occasionali. L’attività, condotta con l’impiego di circa 25 uomini tra personale del Nucleo Operativo e delle Stazioni Carabinieri di Ge-Maddalena e Ge-Carignano, ha consentito di trarre in arresto nei giorni precedenti pre’ altri 4 extracomunitari – A.P. (Nigeria classe 93), A.D. (Senegal 67), D.I. (Senegal classe 80) e J.K. (Marocco classe 78) – ritenuti anch’essi pienamente coinvolti nelle illecite attività di smercio di sostanza stupefacente tra le strade del centro storico. Complessivamente nelle 48 ore di intensi controlli, gli uomini della Compagnia CC di Genova Centro oltre gli 8 arrestati hanno sequestrato 53 dosi di sostanza stupefacente del tipo eroina e crack ed una somma contante pari a 1540 euro, ritenuta solo una piccola parte dei proventi dell’illecita attività. Inoltre sono stati segnalati all’organo prefettizio 12 assuntori colti nell’atto di acquistare sostanza stupefacente nelle citate zone del quartiere storico.

Il sistema di controlli messi in atto questa volta ha però consentito di individuare e poi smascherare delle nuove zone, particolarmente anguste e celate tra i vicoli del Centro Storico (tra la zona di Commenda, Sottoripa e via di Pre’) dove i vari “pusher” hanno trovato luoghi più sicuri per effettuare lo scambio con gli acquirenti, tentando così di eludere i controlli. Per tre degli arrestati è stata disposta la traduzione in carcere, mentre i restanti saranno sottoposti al rito direttissimo e per tanto sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale CC di Genova. 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: