Annunci
Ultime notizie di cronaca

Le vostre foto per la Festa nazionale del gatto. Storie di felini genovesi

In copertina: Pantagruel, SignoraBovary e Tremotino


Mafalda

Il 17 febbraio è la Festa Nazionale del Gatto. È nata nel 1990. La giornalista gattofila Claudia Angeletti propose un referendum tra i lettori della rivista “Tuttogatto” per stabilire il giorno da dedicare a questi animali. La proposta vincitrice fu quella della signora Oriella Del Col che così motivò la sua idea nel proporre questa data che racchiude molteplici significati:

  1. febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole.
  2. tra i detti popolari febbraio veniva definito “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia
  3. il numero 17, nella nostra tradizione è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che, in tempi passati, è stata riservata al gatto
  4. la sinistra fama del 17 è determinata dall’anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”. Non così per il gatto che, per leggenda, può affermare di essere vissuto vantando la possibilità di altre vite.
  5. il 17 diventa quindi “1 vita per 7 volte”

In varie città d’Italia si festeggia questa giornata con iniziative artistiche o di solidarietà a favore di questi animali.

Il gatto di Clara
Tracy di Alessandra Monticelli
Orazio, di Giampiero Ricci
Morgana, di Anna Pegorini

Mia, Romeo e Minù di Emanuela Travo

Ahmed di Davide Napoli
Jiji di Eleonora e Amanda
Tiger e Zoe di Claudio e Bubi
Patrizia Robello

Virgi, di Davide Durbiano

Pallino, di Patrizia Morbelli

Tigro, Tommy e il cagnolino Mario (di Martina)

Lilia Putina

Pippo e Igor di Paola e Roby

Micia, Paola Mantero

Ludo di Caterina

Kizya, Fundik, Frizzik, Sventolino di proprietà della famiglia Cirelli o semi randagi sfamati e coccolati nella zona di Aggio

Gatton e Bartolomiao di Beatrice

I mici di Deborah Badi, che ci racconta le loro storie:

La gattina nera si chiama Nikita, ha 3 anni… accudivo lei e la sua famiglia (mamma ed altri 3 fratellini) sotto casa nostra insieme ad altri condomini del palazzo. Man man però i suoi fratellini vennero adottati e lei restò sola. Mia mamma non voleva prenderla perché abbiamo già un cane ma io avevo instaurato con lei qualcosa di particolare…un giorno pioveva tantissimo, avevamo una allerta molto alta ed io non facevo altro che pensare a lei. Ho preso un impermeabile, sono scesa sotto casa, mi sono sdraiata sull’asfalto per cercarla e l’ho trovata sotto una macchina, ho preso un cestino di plastica sperando che mettendolo sotto questa macchina e chiamandola “tata” come la chiamavo allora lei saltasse e così è stato, non so ancora come visto che era una gattina di strada e comunque la fiducia aveva sicuramente un limite…ora vive con me e mio marito nella nuova casa ☺
Sparrow ha invece 2 anni, l’ho preso al gattile di Sestri Ponente, al gazzo. Aveva un infezione all’occhio molto brutta che lo ha reso cieco dalla nascita. L’occhietto però faceva i capricci, prendeva sempre colpi e si gonfiava facendoli male male. Così ci siamo decisi ad andare da uno specialista che ci ha consigliato di toglierlo. La paura era tanta ma oggi lui è molto più felice e può giocare in tranquillità ! È stupendo nella sua particolarità se non fosse così non sarebbe lui ☺

Lana di Luca Traveni

Agostino, gatto venale e stiloso

Agata, Tatino e Priscilla, di Nadia

Tonni e Nerapiera di Daniela Torassa

Tigro abita alla Foce

Sono tutti buoni ad adottare un gatto piccolino o un bel micio di razza. Sara Crovetto, invece, dà ospitalità a gatti anziani, malati o con varie disabilità che altrimenti resterebbero abbandonati o lasciati a morire chissà dove che arricchiscono di calore la sua vita e quella delle due figlie. Questi sono Scrao, Sushi, Ettore, Picasso, Pepper e Merlino.

Sky, di Silvia Avanzino
Big Oak Chopin, Big Oak Cosmo e Big Oak Diamond di Sara e Luigi
Gavino di Francesca Cevasco
I mici di Giuliana Manuela Rondello
Zeus è il gatto di Paola
Camilla è la gatta di Gabriella
Ottimo, il micio di Marcella

Sugar e Gastone di Chiara Bixio

La foto di Cynder arriva da Reggio Emilia
Bianca e Bernie. Facile indovinare qual è Bianca 🙂

Ma quanto è tenero Rubén?!!!

Samba e Lulù, i gatti di Rosanna, festeggiano in modo diverso la loro festa

Barola e, sotto, Zio Holly. Sono la gattina di Simona Ivaldi e il gatto dei suoi genitori

I bellissimi mici di Patrizia S.

Rania di Romina Sechi
I mici di Monica Focà
Cleo, la gattina di Flavia
I gattini di Luca
Diamante, di Caterina Bruzzone

Mithy e Thilla, le gatte di Irene Allori

Cleopatra e Berenice, di Dario Truffelli

Diesis il gatto rosso di Dora, Red il micio con le orecchie rosse di Maurizio e il piccolo Leon, di Barbara e Anna

Fonzie di Arturo Antonelli
Marley di Giovanni Giaccone
La tribù di Maria Mangiacotti: Bonnie, Birba, Kimba è Teo

I micioni di Paola Tarantino

Lucillo di Marta Calcagno

Romeo ha un anno e mezzo

Gilberto, Andrea, Matilda, Clara e Beatrice sono i gatti Cristina

Kuky di Lucia e Paolo

Gatto Lancillotto di nonna Lea (il micione grigio), Jack di Gemma e la piccola Nina

Simona Ivaldi ci manda anche i randagi di cui si prende cura il fratello: Lince e, Acciuga e Bianca

Questo è Astro

Ettore è salito sul ponte, ma chi gli ha voluto bene vuole ricordarlo con questa splendida foto

I gatti di Annalisa sono uno spettacolo

Piccoli gatti crescono: Bricco, gatto rosso, e Betta. Sono i mici di Rinaldo Fidati

Questa è Luna, la gatta di Boccadasse, coccolata e nutrita dall’intera comunità. Ha una storia particolare: quando il suo umano prese un altro felino per farle compagnia, lei si sentì tradita e abbandonò la casa. Vive da tempo nel borgo e ne è diventata la mascotte
La dolcissima Kitty Kiry
Grigio di Marco Pelizza
Margherita è la gatta di Carlo
Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: