Annunci
Ultime notizie di cronaca

Polizia locale accerchiata e aggredita dopo i sequestri agli abusivi all’Expo. Un arresto

Gli agenti sono riusciti a reagire usando lo spray al peperoncino. Arrestato un uomo

La polizia locale ha effettuato sequestri a due venditori nella zona del Galeone, al Porto Antico. Mentre gli agenti caricavano la merce (prodotti contraffatti) sul furgone, sono stati circondati e aggrediti da molti venditori. I cantuné del reparto Vivibilità e Decoro hanno dovuto usare lo spray al peperoncino. Uno degli aggressori è stato fermato e gli agenti stanno procedendo con l’arresto. Un agente è finito al pronto soccorso ed è in attesa di referto.
Sul posto sono arrivate auto della polizia locale e della polizia di Stato.
<Devo ringraziare ancora una volta e complimentarmi con gli agenti della polizia locale – dice l’assessore alla Sicurezza Stefano Garassino -. A Genova non c’è posto per ciò che è illegale. Gli uomini del reparto Vivibilità e i colleghi andati in ausilio stanno dimostrando una grande professionalità, anche a testimonianza che, se messi in grado, ad esempio con gli spray che abbiamo fornito, sanno reagire. Ringrazio anche la polizia di Stato per l’ausilio>.
Gli aggressori erano in grande superiorità numerica e gli agenti, prima dell’arrivo dei rinforzi, se la sono vista davvero brutta, ma hanno saputo reagire. Sul posto sono giunti anche gli uomini della Giudiziaria in ausilio ai colleghi.

Un altro giovane straniero che stava scappando ha sbattuto contro un palo mentre correva. È stato soccorso da un medico del pronto soccorso mentre era circondato dagli agenti e trasportato in stato di incoscienza in codice rosso al Galliera. Al momento é sotto accertamenti e non è più in stato di incoscienza.

Annunci

2 thoughts on “Polizia locale accerchiata e aggredita dopo i sequestri agli abusivi all’Expo. Un arresto

  1. Questa feccia vomitevole alza la cresta perché è certa dell’impunità, garantita dalle nostre idiotissime leggi permissive.
    Domani saranno già fuori, liberi di ricominciare a delinquere, alla faccia nostra e con tanti sberleffi ai VV.UU.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: