Annunci
Ultime notizie di cronaca

Cade un pezzo di carico da una gru in Ansaldo Energia, muore un operaio di 40 anni

Tragedia in Valpolcevera, morte sul lavoro. Sarebbe stato il cappello di un alternatore sollevato da una gru posizionata all’ingresso dello stabilimento di Ansaldo Energia (in via Lorenzi, in Valpolcevera) e poi scivolato e caduto al suolo a causare, stamane, poco dopo le 8, la morte di Eros Cinti, operaio di 40 anni (e non 35 come precedentemente scritto, era del 1977). L’uomo è un operaio di una ditta esterna, la Geko.

Eros Cinti con la moglie, morta qualche tempo fa, il giorno del matrimonio

A schiacciarlo è stato un pezzo che veniva movimentato da una gru. L’incidente nulla ha a che fare con i lavori su Ponte Morandi e potrebbe essere stato causato dal forte vento. Secondo una prima sommaria ricostruzione dei fatti, la gru ha sollevato la copertura esterna di un alternatore. Potrebbe essersi sganciata da un lato mentre veniva sollevato perché la copertura, lunga parecchi metri, era sopra un’altra copertura. A causa del forte vento, ha cominciato a dondolare e ha preso in pieno l’operaio. Sotto shock i colleghi che hanno assistito alla tragedia. Uno di loro è stato portato al pronto soccorso in seguito a un malore.
Fiom Cgil ha immediatamente proclamato uno sciopero di 8 ore.
L’uomo era vedovo. Lascia due figli piccoli di 6 e 11 anni.
Sul posto sta arrivando il magistrato. Al momento c’è l’area transennata e il personale Geko radunato in portineria merci.
Aggiornamento: Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato sciopero immediato di 8 ore. I lavoratori stanno uscendo dallo stabilimento.
Indagano i carabinieri.
Sospeso per oggi il servizio mensa dello stabilimento, probabilmente perché non si può passare con la navetta interna.

Articolo in aggiornamento

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: