Annunci

Corso Perrone, auto sui marciapiedi mettono in pericolo viabilità e pedoni. Eppure sui social c’è chi mugugna per le multe

Una strada dalla viabilità di crisi e pedoni costretti a passare in mezzo alla strada rischiando di essere investiti, ma sui social gira un video che critica le sanzioni comminate e rivendica il diritto di mettere in pericolo la sicurezza altrui

La riapertura di una strada difficile, regolata da semafori per via del moncone di Ponente del Ponte Morandi. E’ la prosecuzione di via 30 Giugno e anch’essa è un percorso sotto osservazione. Necessario, ma da sorvegliare e tenere sgombro da ogni ostacolo. Con la riapertura di corso Perrone, purtroppo, in tanti hanno pensato di usare subito la strada come parcheggio, mettendo a rischio una viabilità difficile e soprattutto i pedoni, visto che le macchine occupano tutto il marciapiede. Sono almeno una cinquantina i proprietari di veicoli che oggi hanno dimostrato uno scarso senso civico senza pensare alla sicurezza per gli altri. Per questo, vista l’estrema pericolosità della situazione, la polizia locale è stata costretta a sanzionare tutti perché la cosa non si ripeta. Eppure sui social c’è persino chi mugugna di fronte a un episodio di scarso civismo di massa invocando il (falso) diritto degli automobilisti a non rispettare il codice della strada (che è una legge) mettendo a repentaglio la sicurezza altrui. E persino la propria, visto che chi ha posteggiato più lontano ha percorso un lungo tratto a piedi in mezzo alla strada. A questo servono i divieti: a evitare il pericolo. Per questo vanno rispettati e i mugugni, tanto più in una delle strade della viabilità “di crisi” dopo il crollo di Ponte Morandi, sono decisamente fuori luogo.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: