Annunci

Cassonetto sparito per l’allerta. Amiu finalmente risponde, ma la toppa è peggio del buco

Tolto il 28 ottobre e mai più riposizionato nonostante le insistenti richieste via app e via telefono. Ieri ne abbiamo parlato e, che combinazione, oggi è arrivata una risposta vera. Che, però non piace ai cittadini

Dopo una serie di messaggi scambiati dai giorni immediatamente successivi all’allerta rossa tra un cittadino e la app di Amiu (risposte che sapevano tanto di “messaggio automatico”), oggi, guarda caso dopo che proprio ieri c’è ne siamo occupati, è arrivata una vera risposta.

Il cassonetto per la raccolta dei rifiuti era stato tolto proprio per l’allerta rossa e non era più tornato. Un residente, quindi, qualche giorno dopo, aveva deciso di scrivere attraverso la app ad Amiu segnalando il disservizio che rappresenta un forte disagio per chi abita in zona, ricevendo solo messaggi che prendevano tempo. Questi.

Ora si sa che il bidone non tornerà più. Come tanti altri che sono spariti costringendo gli utenti a tragitti più lunghi per il conferimento. Spesso in zone collinari ad alto tasso di anziani. L’impressIo e è che Amiu stia diminuendo i punti di raccolta per risparmiare sul servizio, ma per la popolazione dall’età media altissima che Genova ha è un disastro. Come in via Brindisi, ad esempio, strada privata ripidissima, dove i cassonetti sono spariti da tempo. Così la differenziata ha ben poche speranze. Funziona a Milano, dove la spazzatura viene lasciata nel cortile ad ogni ora è lì ritirata. Come si spera di convincere i tanti genovesi anziani a percorrere centinaia di metri con una serie di sacchetti da gettare a un’ora precisa no è stato reso noto. E i cassonetti che spariscono sono sempre di più. La “riorganizzazione” silenziosa va avanti, i cassonetti dell’umido vengono svuotati di rado e, per il resto, non resta che sperare nei benefici effetti degli accordi con Savona e La Spezia. Perché, ora come ora, mentre i bidoni dimuiscono, molti cumuli di “rumenta” sono ancora per strada.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: