Annunci

I “Testimoni di Genova” colpiscono ancora. Un video ironizza sui luoghi comuni dei genovesi

I “Testimoni di Genova” colpiscono ancora, con un video ironico basato sui pregiudizi dei genovesi e, naturalmente, sulle loro passioni. Sono legati alla Uncle Singer Production, una casa di produzione basata a Bergamo (ma con il cuore genovese) che si occupa di videoclip, documentari, spot pubblicitari, video aziendali, servizi fotografici, nata nel 2010 da un’idea di Ila Scattina. Tra i videoclip girati: Neckbone Stew di Big Daddy Wilson, Does not bear repeating dei The Weepies, Aquilone di Ron. Il primo video, quello col genovese esule in Lombardia che fa proselitismo per il pesto, ha avuto oltre 45 mila visualizzazioni. Ironizza sulla percezione che coloro che vivono non vedendo ogni giorno il mare (incredibile, vero?!!!) hanno della nostra città e della nostra salsa “nazionale”, il pesto (lo scriviamo solo nel caso in cui il link fosse aperto da qualche non genovese estimatore di cassoeula). Il testimone di Genova va suonando i campanelli portando mazzetti di basilico dalle foglie non grandi come quelle dell’edera, si fa untore di pesto con l’aglio e portavoce della nobile arte del pucciare la focaccia nel cappuccino.

Ora i Testimoni di Genova passano ai tormentoni genovesi per eccellenza: la focaccia, il mugugno (“è tutto chiuso”), i pregiudizi per chi non è genovese (nel video la protagonista pur di no acquistare da panettieri e commercianti stranieri, gli unici aperti, resta senza pesto e senza focaccia). Non è necessario che sia straniero, un “foresto” a Genova può arrivare semplicemente da Alessandria o da Novara. Ma è chiaro anche il messaggio antirazzista
Poi, mette alla berlina l’assurda “forma mentis” di alcuni genovesi, che piuttosto che mettere piede a Cornigliano, dove qualcosa di aperto si trova sempre, restano a becco asciutto. Alcuni negozianti del quartiere, stamattina, l’hanno presa male, ipotizzando una sorta di cattiva pubblicità. Invece è esattamente il contrario: ad essere messi in ridicolo sono i pregiudizi per 2i foresti” e per alcune zone della città. Il video ha già oltre 25 mila visualizzazioni.

Ed ecco come il nuovo video viene presentato sulla pagina di Uncle Singer Production:

I Testimoni di Genova questa volta vi raccontano la storia di un genovese che si sveglia un sabato notte e vorrebbe della focaccia, ma… #ètuttochiuso
Con la voce di ila e l’arrangiamento di Teo Marchese, la prima produzione musicale dei THeTESTIMONI.
Con la partecipazione straordinaria di Stefano Chiodaroli nei panni del panettiere foresto 
CONDIVIDETE la Parola di Genova!
Siano lodati i Pinoli!

 

 

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: