Annunci

Chef-star a RistorExpo, i segreti dei cuochi più famosi alla Fiera

Non solo i colleghi de ristoranti potranno vedere da vicino i cuochi più famosi al lavoro: la manifestazione è aperta anche ad appassionati e curiosi

Sono diventati protagonisti di programmi tv, i bambini sognano di fare il loro lavoro come prima sognavano di fare gli astronauti, ogni donna o uomo in cucina tenta di replicare le loro ricette cercando di acquisire segreti sai siti specializzati o da youtube. E, per una volta, potranno vederli all’opera in diretta, da RistorExpo, da domenica 14 a mercoledì 17 ottobre alla Fiera di Genova. Un evento non solo B2B (cioè dedicato ai professionisti del “fuori casa”, ma aperto ad appassionati e curiosi che partecipando alle masterclass o agli altri eventi in programma, avranno l’opportunità di vedere da vicino, al lavoro, gli chef-star della cucina italiana. Sarà lo chef “esploratore del gusto” Davide Scabin a tenere a battesimo l’inaugurazione della kermesse. Tra i tanti protagonisti della cucina contemporanea, martedì della prossima settimana arriveranno Mauro Colagreco e Luigi Taglienti.

Classe 1976, Italo-argentino, Mauro Colagreco è lo Chef-Patron del ristorante Mirazur di Menton, nella Costa Azzurra. Inizia la sua formazione a Buenos Aires, sotto la guida dello chef Gato Dumas e lavora in alcuni dei ristoranti più rinomati della città. Nel 2001 la svolta che segnerà in modo definitivo la sua carriera: approda in Francia e lavora con chef del calibro di Bernard Loiseau, Alain Passard, Alain Ducasse. Nel 2006 comincia la sua avventura in proprio a Mentone, Costa Azzurra, nel ristorante Mirazur. Per il giovane e talentuoso chef i riconoscimenti non tardano ad arrivare: 2 stelle Michelin (la seconda nel 2012), il posizionamento stabile nella top 10 della World’s 50Best globale (nel 2018 è al numero 3, il più alto di sempre), la nomina di Chevalier des arts et des lettres, di Grand Chef Relais & Châteaux, il Gran Premio Arte de la Cocina dall’Academia Argentina de Gastronomía, nella madre patria.

 

Ligure di Savona, diplomato a Finale, Luigi Taglienti ha come primo maestro Ezio Santin, da cui apprende la sensibilità verso la storia gastronomica del territorio. La sua esperienza matura poi al fianco di grandi chef come Christian Willer, Christian Sinicropi e Carlo Cracco, che hanno contribuito a formare la sua professionalità e a stimolare la sua creatività. Affermatosi presto come giovane promessa della cucina italiana, chef Taglienti ha già all’attivo molti, prestigiosi riconoscimenti tra cui il premio di Giovane Chef dell’Anno de “I Ristoranti d’Italia L’Espresso”, “Tre Forchette del Gambero Rosso” e l’ambita Stella Michelin conquistata a pochi mesi dall’apertura del ristorante LUME. La sua è una cucina avanguardista, antica e moderna al tempo stesso, in continua evoluzione. Dice di sé: “La mia cucina nasce dalla naturalezza del gesto e del pensiero e si evolve in funzione dell’esigenza di esprimermi, di creare un’unicità del gusto. Il tutto ricercando gli antichi valori della cucina italiana, non sempre facilmente riconoscibili.”

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: