Annunci

Le reliquie di Maria Cristina di Savoia arrivano al Santuario dell’Acquasanta

Le reliquie di Maria Cristina di Savoia sono state trasferite dalla polizia locale dal Museo Diocesano sino al Santuario di Acquasanta, in questi giorni, insieme a Palazzo Reale, uno dei poli delle iniziative dedicate alla regina consorte del Regno delle Due Sicilie, beatificata da Papa Francesco.

Il trasferimento è stato autorizzato dall’Ufficio Beni Culturali ecclesiastici. <Ringraziamo gli agenti della polizia locale del VII distretto – dice l’assessore del Municipio Ponente – che, pur garantendo il servizio su strada, si sono resi disponibili per un servizio in più e di grande responsabilità>. Le reliquie sono state consegnate, alla presenza dii Frulio, a padre Giuseppe.
Domani (sabato), alle 15.30, visita scontata a 3 euro a Palazzo Reale e mostra su Carlo Alberto per gli abitanti del Ponente e di Mele. Le reliquie saranno esposte domenica al santuario dalle 15 alle 18. Maria Cristina di Savoia amava il borgo di Acquasanta, oggi compreso tra i Comuni di Mele e Genova, alle spalle della delegazione di Voltri. Lo preferiva ad altri luoghi tanto che, nel 1832, scelse il Santuario di N.S. dell’Acquasanta, per le nozze reali con Ferdinando II di Borbone, re delle Due Sicilie, divenendo ella stessa regina.
Il Comune di Mele, assieme al Municipio Ponente, ha quindi chiesto la collaborazione del Museo di Palazzo Reale e dell’Arcidiocesi di Genova in collaborazione con il Santuario dell’Acquasanta per iniziare un percorso che ricostruisca i luoghi genovesi della “Regina Beata”, figura particolare, contraria alla pena di morte, conosciuta per il suo immenso spirito di carità a Genova e a Napoli.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: