Annunci

Bottigliate a mezzanotte in piazza Settembrini. Garassino: “Intollerabile, subito interventi mirati”

Nell’attesa dell’installazione delle cancellate, l’assessore alla sicurezza Stefano Garassino mobilita la polizia locale e chiede anche l’intervento delle forze di polizia

È successo di nuovo stanotte: i ragazzi africani che occupano in maniera permanente piazza Settembrini, a Sampierdarena, si sono presi a bottigliate. Da lì non si può più passare, perché le risse sono all’ordine del giorno. La gente della zona ha paura.
Il Comune raccoglie l’ennesimo grido d’aiuto e, nell’attesa che si concluda l’iter amministrativo per il posizionamento dei cancelli che sta curando il Municipio Centro Ovest (in attesa delle autorizzazioni dell’assessorato ai Lavori pubblici, ma già finanziato), fa partire, spiega l’assessore Stefano Garassino, una serie di controlli della polizia locale. Garassino chiede anche l’intervento delle forze di polizia. <Questa gente continua a bere e poi a litigare – spiega l’assessore alla Sicurezza di Tursi -. Ormai è “proprietaria” della piazza e questo non lo si può permettere in alcun modo. Serve un intervento deciso da parte di tutte le forze sul territorio. Sembra che gli stranieri, tutti africani, circa una trentina, abitino in gran parte nello stesso appartamento di un palazzo poco distante. Stiamo facendo accertamenti per capire se sono seguiti da qualche associazione. La situazione è intollerabile: costoro bevono incuranti dell’ordinanza, sono diventati padroni dell’area. Per questo abbiamo immediatamente disposto un intervento che metta fine a quanto sta accadendo. I controlli saranno strettissimi, anche se non è pensabile un presidio fisso perché troppi sono i luoghi che bisognerebbe presidiare. Ci sono già stati controlli annonari sui punti di approvvigionamento dell’alcol, sui negozi che vendono birra a fiumi a questi stranieri, a questo punto le verifiche saranno stringentissime>.
<Il consigliere del gruppo Davide Rossi ed io da tempo e anche in commissione abbiamo ribadito la necessità di posizionare una cancellata – dice Lorella Fontana, capogruppo della Lega in consiglio comunale -. È ormai una situazione fuori controllo che non possiamo più tollerare>.
<I cancelli sono in fase di progettazione – dice Renato Falcidia, presidente del Municipio – Abbiamo deciso di finanziare i cancelli per tagliare i tempi, anche se certamente i lavori non potranno essere terminati entro la fine dell’estate. Poi il Comune potrà renderci l’investimento finanziando altri lavori meno urgenti che avevamo in progetto. La piazza di giorno sarà aperta e fruibile ma la sera verrà chiusa per preservare la tranquillità dei residenti. Si potranno organizzare eventi anche di sera, non ci sarà il filo spinato, ma certamente impediremo gli assembramenti di persone ubriache>.
<I cancelli non sono in forse, sono già in fase di progettazione – dice l’assessore comunale ai lavori pubblici Paolo Fanghella -. I tempi saranno i più brevi possibili, ma non si riuscirà a finire prima di qualche mese. Serve anche la valutazione e il via libera della Soprintendenza>.
<Certo è – chiarisce Garassino – che è come svuotare il mare con il cucchiaio. Se spostiamo questa gente da piazza Settembrini, e lo faremo, il problema si sposterà altrove. Bisogna risolverlo alla radice mandando via coloro che non hanno diritto a restare sul territorio italiano, a quelli che si comportano in questa maniera>.
<Abbiamo chiesto all’assessore al commercio Paola Bordilli di estendere anche al Centro Ovest l’ordinannza che nel centro storico cerca di mettere un freno alle attività che creano di disagi al territorio – prosegue Falcidia -. La nostra è una zona di pregio anche sotto il profilo artistico e architettonico e bisogna preservarla insieme alle attività sane>.
Paola Bordilli aveva già annunciato che il secondo step dell’intesa con Regione e associazioni di categoria sarebbe stato quello di “coprire” anche Sampierdarena. <Lo faremmo entro l’anno – dice -. Intanto, abbiamo intenzione di organizzare serate di animazione in piazza Settembrini nei prossimi giorni, per occuparla, così, con iniziative sane. Ci sarà l’esibizione di una scuola di tango e Marco Rinaldi porterà a Sampierarena le sue “Storie Superbe”>. Gli eventi saranno programmati in due giorni feriali, perché nel fine settimana ci sono più controlli programmati per tenere sotto controllo la situazione.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: