Annunci

Manifesti contro l’aborto. Cgil: “Colpevolizzano le donne”, Pd: “Inopportuni e lesivi”

È partita anche a Genova la nuova campagna di affissioni e sui social contro l’aborto lanciata da ProVita. Infuriano le polemiche.

 

<Negli ultimi tempi – dicono alla Camera del Lavoro Metropolitana di Genova – sta riprendendo una cattiva battaglia sul corpo delle donne che usa immagini e parole fuori luogo, violente e sbagliate. A Genova è comparso un manifesto che vuole colpevolizzare le donne. Le istituzioni e il Comune di Genova dovrebbero subito intervenire rimuovendo quel cartello. In altri paesi europei, come la Francia, fare pressioni per convincere le donne a non abortire è un reato. Pensiamo che sia arrivato il momento che anche in Italia lo diventi. La Cgil continuerà a sostenere che la scelta fatta 40 anni fa a sostegno della legge 194 non va affatto messa in discussione, semmai andrebbe rafforzata>. 

<Consideriamo inopportuno e lesivo della sensibilità delle donne e di ognuno di noi il maxi manifesto contro l’aborto affisso in corso Buenos Aires e firmato dall’associazione Pro-Vita – dicono al Pd provinciale e al gruppo comunale -. Un’immagine e un messaggio già comparsi nelle scorse settimane a Roma, dove, dopo numerose proteste, il manifesto è stato rimosso.  Chiediamo che sul caso di Genova intervengano il Garante dell’infanzia, perché questa pubblicità è lesiva nei confronti dei bambini, e il Difensore civico, considerato che immagine e messaggio scelti costituiscono, a nostro giudizio, un attacco alle donne in un ambito personale che richiede invece sensibilità e delicatezza>.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: