Annunci

I dieci anni della borsa Louis Vuitton dedicata alla Duchessa di Galliera e al suo palazzo parigino, oggi Museo della moda

Quanti sanno che il nome della duchessa di Galliera è associato a quello di una grande casa di moda che da decenni detta legge in tema di borse e accessori? In realtà, l’associazione “Galliera – moda”, a Parigi, è già una realtà da parecchio tempo. Da quando Palazzo Galliera, nella Ville Lumière,  è diventato il Palazzo della Moda. Il museo è stato inaugurato nel 1977 all’interno di un palazzo del diciannovesimo secolo di proprietà, appunto, di Maria Brignole Sale, duchessa di Galliera, ed al suo interno sono esposte sia esposizioni temporanee che collezioni permanenti di moda e costume francese dal diciottesimo secolo ad oggi. Il museo conta all’incirca 70.000 pezzi, tra cui abiti di regine, ma anche quelli di Audrey Hepburn nel film del 1961 “Colazione da Tiffany”. <È stato restaurato e riaperto al pubblico nel 2016 – spiega Matteo Frulio, uno dei massimi esperti della storia della Duchessa e del marito, Raffaele De Ferrari – . Voluto e costruito da Maria Brignole Sale a pochi passi dal Trocadero e dagli Champs-Élysées, è oggi uno dei musei più ambiti dagli appassionati di moda. Ma forse nessuno sa che una delle borse più famose al mondo porta proprio il nome di “Galliera”. La Louis Vuitton che porta il nome Galliera è del 2008, ancora oggi uno dei modelli più apprezzati, compie dieci anni, ed è stata realizzata a 120 anni dalla morte della duchessa e dedicata al suo Museo parigino.>.
Nella collezione Louis Vuitton, “Galliera” è una borsa. <Ergonomica, oversize e leggera, l’’ultima evoluzione del Monogram di Louis Vuitton, studiata per aderire perfettamente alle curve del corpo femminile> dicono alla maison. È realizzata con uno speciale tipo di Monogram canvas Louis Vuitton, più morbido e duttile rispetto a quello classico, che la rende estremamente leggera, maneggievole e confortevole.  <Il nome Galliera è un tributo di Louis Vuitton ad uno dei tempi della moda – continuano alla prestigiosa griffe -. La purezza della forma e i dettagli preziosi elevano la Galliera a simbolo della quintessenza del lusso contemporaneo>. Il prezzo della Galliera Louis Vuitton? Dieci anni fa, quando fu prodotta, era 880 euro, ma ormai è fuori produzione. Praticamente un pezzo da collezione.

Maria Brignole Sale, duchessa di Galliera

<È da 130 anni, dalla sua morte, che a Parigi si dedicano cose alla duchessa di Galliera Maria Brignole Sale, donna colta, intelligente, raffinata, sensibile e alla moda. Il primo a pensare a lei per un prodotto di lusso fu Émile Bourgeois che produsse una serie di piatti esclusivi chiamati “Servizio Galliera”, estremamente eleganti e riservati ad una clientela di alto livello> racconta Matteo Frulio -. Da quando donò all’Orfanotrofio Saint Philippe a Meudon, oggi scuola tecnica e professionale, il vasto parco della sua Maison Blanche e la Casa di Riposo Ferrari a Clamart nei pressi di Parigi, con alterne vicende, la sua figura non è mai stata dimenticata del tutto. Si pensi che l’attuale residenza del primo ministro francese, nella centralissima e diplomatica Rue de Varenne, era in realtà la residenza dei “nostri” Duchi di Galliera. Si chiamava all’epoca Hotel Matignon – Galliera>.

Matteo Frulio

A Genova alcune figure chiave hanno ridato lustro alla Duchessa. Come nel caso del recupero degli arredi e delle sale voluto fortemente da Piero Boccardo nei musei di Strada Nuova, della mostra sulle porcellane ritrovate nell’Orfanotrofio di Voltri, della rinascita del parco di Villa Duchessa di Galliera dove, nel Santuario delle Grazie, riposano lei e la famiglia, dell’apertura del palazzo di Piazza De Ferrari voluta dal Banco di Chiavari con una mostra (organizzata da Frulio, come quella sui teli di fiandra), alle ricerche di Domenico Carratta per le opere benefiche e l’Ospedale Galliera. Tra poco il monumento al duca di Galliera, Raffaele De Ferrari (che finanziò la diga foranea), dopo anni di magazzino e di giacenza addirittura all’aria aperta, gettata sul suolo, tornerà finalmente a guardare il mare da Carignano. Della Duchessa si parla ogni volta che si pensa all’ospedale di Carignano. L’opera dei duchi di Galliera continua a segnare la nostra città. Persino negli armadi delle signore più eleganti.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: