Annunci

Ieri l’inaugurazione col robot, oggi Euroflora apre ai visitatori: FOTO E VIDEO

Ieri la conferenza stampa di presentazione e il taglio del nastro, con i parchi invasi di autorità politici e vip oggi la floralie è aperta a tutti i visitatori..

Conclusi i lavori di allestimento Euroflora si svela oggi in tutta la sua bellezza. L’inedito spettacolo di fiori, profumi e colori delle piante, provenienti da ogni parte del mondo, apre i suoi cancelli al pubblico sabato 21 aprile per terminare domenica 6 maggio.

Alla sua undicesima edizione, infatti, per la prima volta Euroflora si “dispiega” sui dolci declivi dei Parchi di Nervi penetrando gli spazi storici dei Musei di Villa Gropallo, Villa Serra e Villa Grimaldi. Le produzioni e le realizzazioni di oltre duecentocinquanta tra florovivaisti, paesaggisti, maestri fioristi e decoratori floreali hanno trasformato il parco più vasto affacciato sul Mediterraneo, in uno scrigno di tesori botanici e d’arte.

L’edizione 2018 delle floralies, che mancavano a Genova dal 2011, è stata ideata, progettata e realizzata, a tempi di record, grazie all’appoggio delle istituzioni – Comune di Genova, Regione Liguria e Camera di Commercio di Genova. La manifestazione ha il sostegno di Compagnia di San Paolo per gli interventi nei Parchi, partner ufficiale Iren, sponsor ufficiale Basko, official carrier Trenitalia. Rilevante è stato l’apporto di altri sponsor come Msc, Gruppo Spinelli, Fincantieri, Novelli Group, Toyota a cui si aggiungono gli “amici di Euroflora” ovvero Banca Passadore, Clinica Montallegro e Farmacie Genovesi – Zentiva.

La manifestazione è stata realizzata da Genova Floralies, costituita da Fiera di Genova e Porto Antico, con la collaborazione delle società partecipate del Comune di Genova – Aster, Amiu e Amt – del tessuto economico e commerciale della città, dei 9 Municipi cittadini, e del Municipio Levante in particolare, e di tante realtà socioculturali attive sul territorio, che hanno contribuito a un coinvolgimento capillare della città e delle Riviere. Fondamentale il ruolo delle associazioni di categoria del florovivaismo – Cia, Coldiretti e Confagricoltura – e l’appoggio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Da sottolineare il lavoro degli studenti e dei docenti dell’Istituto Agrario GB Marsano, impegnati da settimane negli allestimenti, e degli Istituti alberghieri Bergese e Marco Polo, con studenti e insegnanti attivi nella Serata di Gala, in onore delle Giurie e degli Espositori, di questa sera al Porto Antico, anche con la realizzazione di due enormi torte “Euroflora”. La visita della rassegna offre molteplici livelli di lettura, frutto di un’analisi preventiva, in sede di progettazione, del team di Egizia Gasparini, con la condivisione della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria.

Prima di tutto il luogo – parchi in declivio sulla scogliera con esemplari straordinari, come l’araucaria Bidwillii originaria dell’Australia di oltre venticinque metri di altezza – i cui lavori di manutenzione effettuati da Aster hanno garantito piena fruibilità. Poi i tre Musei – Raccolte Frugone, Galleria d’Arte Moderna e Wolfsoniana – ricchi di tesori artistici. Da qui la necessità di vestire il parco di fiori e colori, di esaltare la corrispondenza tra arte e natura e la scelta di realizzare solo scenografie vegetali e installazioni artistiche nel rispetto dei parchi.

I fantastici spazi verdi si sono trasformati, giorno dopo giorno, grazie al lavoro di giardinieri, paesaggisti, allestitori e artisti per accogliere, in oltre otto ettari di superficie, milioni di fiori e piante originarie di ogni parte del mondo. Nei Musei e nei piccoli manufatti che si affacciano sul parco sono ospitate composizioni floreali e preziose collezioni di Bonsai. Nella piccola cappella vicino alla Galleria d’Arte Moderna trovano spazio le orchidee liguri; il “fienile”, allestito da Istituto Brignole, Museo Diocesano e Palazzo Reale, ospita incontri e laboratori e la mostra di foulard a tema floreale firmati dall’atelier sanremese Daphne di Barbara e Monica Borsotto. La serra storica è il cuore del basilico DOP.

La creativa spettacolarità è garantita, in particolare, dai sei grandi quadri che costellano il percorso di visita principale, quattro dei quali dedicati agli elementi naturali: fuoco, acqua, terra e aria. Red Wave, realizzato con il contributo di Basko, con lunghe fiamme di margherite rosse che arrivano a lambire la sommità del grande prato, il Lago delle ninfee, presentato da Fincantieri, ad accogliere il riflesso del paesaggio e del cielo, le contaminazioni tra arte e natura di Germinazioni, personalizzato da Toyota, pareti di verde verticale che accompagnano in una sequenza di quinte vegetali Capsica Red Light di Giuseppe Carta, installazione scultorea di venti peperoncini rossi in bronzo e resina policroma, e del Labirinto, presentato grazie a MSC Crociere, un percorso di 200 metri di lunghezza, alto 180 centimetri, dove lo sguardo del visitatore si alza verso il Bouquet de Coquelicots Suspendus (Bouquet di papaveri sospesi) ideato dal costruttore di aquiloni Alain Micquiaux.

EurofloraWeeks e le iniziative in tutta la città

Una città vestita a festa, la fontana di Piazza De Ferrari con i colori di Euroflora, le bandierine in Sopraelevata, totem, manifesti e stendardi ovunque e vetrine fiorite con il concorso Civ in fiore, promosso da Comune di Genova e Camera di Commercio. Le EuroflorasWeeks propongono un calendario “petaloso” di eventi che coinvolgerà in modo accattivante genovesi, visitatori e turisti: la città sarà in continuo fermento con visite guidate e aperture straordinarie nei Musei e nei Palazzi dei Rolli, mostre a tema e concerti, manifestazioni e iniziative in ogni angolo. Tante proposte anche nei quartieri, nei CIV cittadini: rassegne jazz, happening di danza, animazioni per bambini oltre che degustazioni tipiche e promozioni commerciali per accogliere al meglio le tante persone attese, da perfetti padroni di casa. Presentando il biglietto di Euroflora si ottengono sconti per il noleggio delle audioguide per la visita alla città, per le visite guidate ai Palazzi dei Rolli tutti i giorni e per le visite guidate al centro storico nel fine settimana. Riduzioni anche nei Musei Civici, al complesso monumentale della Lanterna, a Palazzo Nicolosio Lomellino e il suo Giardino Segreto, all’Acquario e al Galata Museo del Mare, per la mostra Van Gogh Alive al Porto Antico, per le mostre di Antonio Ligabue e André Kertész a Palazzo Ducale e per la partita Sampdoria-Cagliari del 29 aprile. E la festa supera i confini della città, invade Bogliasco, Pieve, Sori, Recco, Avegno, Uscio, Camogli, Santa Margherita, Rapallo, Zoagli e Chiavari che hanno allestito aiuole a tema, coinvolto negozianti e artigiani del territorio con il concorso Città in fiore, promosso da Camera di Commercio e Città Metropolitana. A Recco e Bogliasco sono state predisposte facilitazioni per gli spostamenti e le aree di parcheggio. Arenzano propone la rassegna Florarte.

Le partecipazioni italiane e straniere

Sono novanta le aree allestite, la superficie più grande è della collettiva della Regione Liguria, la più piccola di Bread & Roses di Genova. Accanto a presenze storiche come il Piemonte, l’unica Regione, oltre alla Liguria ad aver fatto il pieno di presenze dal 1966, alla Valle d’Aosta, alla Campania, al Mercato dei fiori di Pescia e ai Comuni di Genova, Roma e Sanremo, in primo piano alcuni dei nomi più celebri del florovivaismo italiano: tra questi i Vivai Porcellato, Giorgio Tesi Group, Castagno Vivai oltre ai più prestigiosi florovivaisti presenti all’interno della collettiva ANVE – Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori. Presenti anche il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il Gruppo Giardini Botanici d’Italia e l’Università di Genova. Numerosa e qualificata la presenza di aziende liguri tra i quali i Giardini di Maggi, Vivai Crovetto Fiori, Giribaldi Sanremo Cactus, Peirano Vivai, Vivai Lagomarsino, Echecactus Flor. Di grande valore naturalistico e didattico le presenza del Parco dell’Aveto e delle Miniere di Gambatesa, della Val Trebbia e Monte Antola, a promuovere le specificità del territorio ligure ci sono i Comuni di Camogli, Chiavari, Avegno, Borzonasca, Zoagli e i 25 Comuni liguri rappresentati da ANCI. A “tifare” Euroflora anche Genoa e Sampdoria con due aiuole dedicate. Tra le presenze straniere Taiwan con le orchidee di Joseph Wu, Stati Uniti d’America, Francia anche con le “gemelle” Floralies di Nantes, Spagna con significative realtà produttive e la città di Murcia. Un’aiuola è firmata dall’intero Corpo consolare di Genova, in rappresentanza di 56 Paesi.

La Liguria in vetrina con 40 mila piante e il debutto di Itala e Francesco

In un’area di circa 2.500 metri quadri sono state posate oltre 40mila piante, mentre la cappelletta ospita le composizioni di orchidee coltivate in Liguria. Ad accogliere i visitatori all’ingresso dello spazio espositivo sei ulivi secolari di varietà taggiasca, simbolo del territorio e dell’agricoltura ligure. Alla base di ogni ulivo, vasi di margherite bianche – tra le produzioni di punta del comparto florovivaistico da vaso – nastri di fioriture colorate provenienti dalle coltivazioni autoctone, le profumatissime aromatiche in vaso, invenzione dei produttori dell’area albenganese, esportate in tutto il Nord Europa a partire dai primi anni 2000. Nella Galleria di Arte Moderna il visitatore può apprezzare le eccellenze della produzione regionale di fiore reciso: primi fra tutti i ranuncoli e gli anemoni, poi i papaveri, i girasoli e naturalmente garofani e rose produzione “storica” del vivaismo locale , fino alle fronde verdi e fiorite per le quali la Liguria si distingue a livello internazionale per l’altissima qualità. Floral designer liguri di fama internazionale hanno creato composizioni floreali che fanno da cornice alle opere d’arte esposte nel Museo. Il percorso termina nel roseto, dove una serra storica è stata attrezzata per la coltivazione del basilico genovese DOP. Tra le attrattive, ci saranno anche “Itala”e “Francesco”, frutto della ricerca varietale portata avanti dall’Istituto Regionale della Floricoltura, con sede a Sanremo, e sviluppata dalle aziende del territorio con la collaborazione delle cooperative commerciali. “Itala” – in onore di Italo Calvino, è una margherita adatta alla coltivazione in vaso con il fiore bianco, che ha da poco ottenuto la protezione comunitaria e “Francesco”, in onore di Papa Bergoglio, è invece un elleboro bianco presentato all’ultimo Festival di Sanremo, come fiore contro la violenza di genere. Per la prima volta il grande pubblico ha la possibilità di ammirarli dal vivo.

Ospite d’onore Pechino 2019, gemellata con Euroflora 2018

Pechino 2019, l’esposizione internazionale di orticoltura con uno spazio importante all’ingresso della manifestazione è l’Ospite d’Onore di Euroflora 2018. Quella di Genova è per Bejing 2019 la prima presentazione in Italia, con una delegazione ufficiale del distretto di Yanqing composta dal responsabile della preparazione dell’Expo Liu Mingli, da Zhang Wenjing, Zhang Xinyuan, dal general manager di CCPIT Zhang Gang e dal console generale Wang Fuguo. Previsti incontri con autorità e rappresentanti del settore florovivaistico.

I giardini di “Meraviglia nei Parchi”

Dodici i giardini selezionati dalla giuria di esperti nell’ambito del concorso Meraviglia nei Parchi promosso in collaborazione con AIAPP, dieci per la categoria professionisti, due per gli under 25. A questi se ne aggiungono tre fuori concorso. Giocosi, immaginifici, concettuali, simbolici o geometrici, le realizzazioni coniugano l’architettura del paesaggio con la rappresentazione della natura circostante e si contraddistinguono per l’uso di trasparenze. Il materiale ricorrente, ma mai predominante, è l’acciaio corten; lo spazio è lasciato al colore, al colore dei fiori. Alcune realizzazioni saranno più virate all’installazione di land art, per ottenere un effetto di stupore in contrasto con le piante secolari del parco.

Gli eventi dentro Euroflora

All’aperto sul Belvedere di Villa Serra, nello Spazio Incontri Mare o nello spazio incontri Fienile Euroflora presenta tutti i giorni un programma di eventi. La musica dei mandolini, il tango del Centro Buenos Aires, il ballo con le coreografie dell’ottocento della Compagnia Italiana Teatro e Danza, la serata, riservata ai Rotary, il 24 aprile, con i primi ballerini della Scala Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta, saranno alcuni degli spettacoli in programma. Di grande suggestione gli happening poetico-floreali di Claudio Pozzani e Livia Iannoni domenica 22 e domenica 29 aprile. Sempre domenica 29 Livia Iannoni organizza Danzando i fiori e la femminilità dedicato a madre natura e la pace nel mondo, uno spettacolo di danza che sarà ripetuto domenica 6 maggio. Facendo un passo indietro al 27 aprile, il Genoa presenterà alla stampa il logo ideato per il 125° anniversario della società e realizzato per la prima volta in occasione di Euroflora. Lunedì 30 aprile è in calendario la performance di Beth Vermeer, nota curatrice di mostre d’arte a livello internazionale, presente a Euroflora con una installazione dedicata a Eugenio Montale. Tre gli appuntamenti per le osservazioni solari, nei pomeriggi del 28, del 30 e di domenica 6 maggio, a cura dell’Osservatorio astronomico di Genova. Nei convegni focus sulle piante allergeniche il 26 aprile, sul bonus verde con il convegno organizzato da Conaf giovedì 3 maggio, sulla progettazione del verde organizzato dall’Università di Torino per il 4 maggio e, all’Istituto Marsano, un appuntamento dedicato alla filiera delle piante aromatiche e medicinali. Il 26 e 27 sono in programma i laboratori per bambini organizzati dal Mipaaf, quasi quotidiani gli incontri organizzati dall’Università di Genova, coordinati dalla professoressa Francesca Mazzino del corso di laurea magistrale in progettazione delle aree verdi e del paesaggio e da AIAPP- Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio. Sabato 5 maggio Euroflora ospiterà l’assemblea nazionale dei soci AIAPP, preceduto venerdì 4 maggio dal convegno nazionale al Museo di Sant’Agostino (v. calendario completo allegato).

La ristorazione, tutte le eccellenze del territorio.

Dallo street food al ristorante stellato – Nei giorni di Euroflora è possibile gustare l’eccellenza del cibo genovese e ligure in tutte le sue declinazioni: dal dolce al salato e dallo street food alla cena elegante in un ristorante stellato. Importanti i nomi della ristorazione genovese coinvolti come: Svizzera Ricevimenti, Capurro, Welcome, Ge.Mi. Piccoli Grandi eventi, Antica Vedova Romanengo e Cavo-Marescotti con lo chef genovese stellato Ivano Ricchebono. Tra le prelibatezze e le ghiottonerie è una garanzia la presenza del Consorzio della focaccia di Recco e la croissanterie del famoso pasticcere Poldo; un posto d’onore alla focaccia genovese prodotta dai panificatori di Nervi e abbinata al vino bianco nostrano.

Informazioni utili

Orari di apertura: tutti i giorni, da sabato 21 aprile a domenica 6 maggio dalle 9 alle 19.30.

Biglietti di ingresso: il numero giornaliero dei biglietti disponibili è limitato a 20mila unità, possono essere acquistati on line sul sito www.euroflora2018.it e nei punti vendita Best Union Vivaticket; presso le biglietterie della Fiera di Genova in piazzale Kennedy dal 21 aprile al 6 maggio dalle 8 alle 16; nello IAT del Porto Antico tutti i giorni fino al 6 maggio dalle 9 alle 18.

Per essere certi di visitare le floralies si raccomanda l’acquisto in prevendita, dal momento che è possibile che per il giorno stesso non ci sia disponibilità di posti. Il biglietto comprende l’utilizzo delle navette (da piazzale Kennedy per Genova Brignole A/R, dal parcheggio dei bus turistici in corso Europa a Nervi A/R) e il treno nella tratta ferroviaria metropolitana Genova Voltri-Genova Nervi) e costa 23 €. L’ingresso è gratuito per bambini fino a 8 anni, biglietto ridotto a 16 € per i ragazzi dai 9 ai 16 anni. Biglietto scontato a 21 € per i gruppi di almeno 25 persone con gratuità per l’accompagnatore. Ingresso gratuito per i visitatori con disabilità al 100% (biglietto ritirabile direttamente ai welcome desk di via Eros da Ros e via Capolungo) e, in caso di comprovata necessità, dell’accompagnatore. Biglietto ridotto a 16 € per i visitatori con disabilità pari o superiore al 67%.

I cani sono ammessi, provvisti di guinzaglio e museruola. Si prega di raccogliere le deiezioni con la massima cura. All’interno dei Parchi e dei Musei non sono ammesse le bottiglie di vetro.

Visite guidate

Genova Experience organizza visite guidate alla manifestazione in italiano, inglese e francese con partenze alle 10.30, 12.30, 14.30, 16.30. Il costo è di 10 € a persona, per gruppi con più di 20 partecipanti tariffa ridotta a 8,50 €. Info e prenotazioni: www.euroflora2018.it/visite-guidate/.

Come raggiungere Euroflora

I parchi di Nervi sono raggiungibili esclusivamente con i mezzi pubblici. Sono stati predisposti in ambito cittadino parcheggi di interscambio in piazzale Kennedy con servizi navetta verso la stazione di Genova Brignole per raggiungere la manifestazione in treno (il tutto incluso nel biglietto della manifestazione). Saranno intensificati i treni per e da Nervi (in media 4 treni all’ora) e dei bus di linea negli orari di manifestazione. I tassisti genovesi propongono tariffe fisse per i percorsi principali per e da Nervi, consultabili sul sito www.5966.it. Con il taxi è possibile arrivare in prossimità degli ingressi principali della manifestazione e ripartire dalle aree di posteggio temporanee individuate in occasione di Euroflora. Il servizio Radio Taxi Genova tel. 010 5966 è in grado di assicurare mezzi idonei al trasporto delle persone con disabilità o difficoltà motorie. Per chi vuole godersi la suggestione di una gita in battello, il Consorzio Golfo Paradiso offre due partenze al giorno dal Porto Antico- Calata Mandraccio al porticciolo di Nervi, alle 10 e alle 14, con ritorno alle 18, condizioni meteo marine permettendo. In elicottero. Su prenotazione sarà possibile raggiungere Euroflora in elicottero. Una elisuperficie è stata predisposta al Pala Quinto. Il servizio è gestito dalla compagnia Novaris. Info sul sito: www.novaris.itParcheggi pullman. Principalmente in corso Europa con collegamento navetta verso i parchi, in piazzale Kennedy con collegamento navetta per la stazione ferroviaria di Genova Brignole. Visitatori disabili o con difficoltà motorie. Il percorso principale di Euroflora, con ingresso da via Eros da Ros, è stato studiato per essere accessibile a tutti, in quanto prevalentemente pianeggiante. Per i disabili motori sarà in distribuzione, e pubblicata sul sito, la planimetria con indicata la percentuale di pendenza per ogni tratto di percorso interno. All’inizio di via Oberdan (punto di arrivo degli autobus e delle navette) sarà in servizio un veicolo attrezzato ANPAS – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, gestito in collaborazione con i volontari di Protezione Civile, diretto all’ingresso riservato di via Capolungo (Galleria d’Arte Moderna), in prossimità del Mobility point Farmacie Genovesi – Zentiva gestito da La Cruna dove si noleggiano gratuitamente scooter elettrici e carrozzine manuali. Per prenotare scrivere una mail a turismopertutti@lacruna.com indicando giorno, fascia oraria, un cellulare di riferimento e modalità di arrivo (macchina, treno, bus turistico, bus urbano). Il servizio Radio Taxi Genova (tel. 010 5966) è in grado di assicurare mezzi idonei al trasporto delle persone con disabilità o difficoltà motorie. In treno. Sono stati predisposti collegamenti attrezzati da prenotare almeno 12 ore prima contattando la Sala Blu. Info: http://www.rfi.it/rfi/LINEE-STAZIONI-TERRITORIO/Le-stazioni/Accessibilit%C3%A0-stazioni/Servizi-di-assistenza-e-Sale-Blu-RFI/Sale-blu-di-GENOVA In auto. Per le persone disabili, sia guidatori che con accompagnatore, in possesso di contrassegno, sono riservati posteggi in viale Franchini, via Casotti e in via Capolungo. I disabili hanno possibilità di accesso riservato a Euroflora dall’ingresso della Galleria di Arte Moderna.

Il Comune di Genova ha istituito uno speciale numero verde per fornire informazioni 800 070506.

Info: www.euroflora2018.it 

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: