Annunci

Tunnel di Brignole tra ubriachi e degrado. Mamme costrette a fare carovana per portare i figli a scuola

LE SEGNALAZIONI DEI LETTORI – La situazione del tunnel di Brignole e piazza Raggi viene denunciata dal nostro lettore Massimo Milanese: <Volevo segnalare le fatiscenti condizioni del tunnel pedonale di passo a Borgo Incrociati, zona Brignole (quello che congiunge piazza Verdi con Borgo Incrociati n. d. r.) che ogni giorno viene percorso da migliaia di persone tra cui mio figlio in quanto è l’unica strada che può percorrere per andare a scuola. Lì è concentrata la presenza costante di ubriaconi che litigano, urlano, chiedono soldi fanno i loro bisogni a cielo aperto, vomitano dietro le panchine. La mattina, per accompagnare il bambino a scuola, mia moglie si dà appuntamento con altre mamme per fare la strada in gruppo, non correre rischi e sentirsi più sicura. Si può avere paura di portare il figlio a scuola? Inoltre, le condizioni igienico sanitarie sono vergognose. S lato del tunnel c è ancora il fango dell’alluvione. Abbiamo segnalato più volte questa situazione al Municipio (Bassa Val Bisagno n. d. r.) ma senza ottenere interventi utili a contenere il problema>. A dir la verità, il problema del tunnel ci è stato segnalato da parecchi cittadini quando abbiamo trattato il caso dei clochard ubriachi di via XII Ottobre e via dei Cebà, accanto a Galleria Mazzini.
La situazione è al confine tra i problemi percezione di sicurezza e quelli di sicurezza vera e propria: non si sa mai cosa una persona possa fare quando è in stato di ebbrezza. Si tratta sicuramente di un problema di vivibilità su cui anche la polizia municipale è titolata a intervenire, anche se non si trova in area Daspo. Tuttavia, manca un reale sistema per cercare di risolvere queste emergenze che ormai stanno passando a essere l’ordinarietà in molte zone della città. Serve l’approccio dell’intervento immediato (intervento delle divise ed, eventualmente, quello sanitario), ma anche un progetto sociale che tenga conto dell’allargarsi a macchia d’olio della povertà e di fenomeni come quelli segnalati dal nostro lettore che chiede legittimamente che suo figlio possa andare a scuola senza avere paura.

 

 

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: