Annunci

1965, l’inaugurazione della sopraelevata nelle foto dell’allora capo dei vigili motociclisti Giovanni “Genco” Tripaldi

Giovanni Genco Tripaldi, al centro nella foto

L’inaugurazione della Sopraelevata nelle foto di proprietà di Orietta, figlia del maresciallo dei vigili urbani (allora si chiamavano così) Giovanni Tripaldi, detto Genco, scomparso nel 2008. Nelle immagini è alla guida dei suoi uomini, tutti sui Falcone 500 Guzzi, dietro l’auto delle autorità. Tripaldi era a capo della sezione Motociclisti, poi Automezzi, oggi Autoreparto.

L’inaugurazione della strada avvenne il 25 agosto 1965 quando sindaco era Augusto Pedullà. La prima auto imboccò la sopraelevata qualche giorno dopo, il 6 settembre, lo stesso giorno venne inaugurata ufficialmente dal ministro delle Partecipazioni statali, il senatore sestrese Giorgio Bo in rappresentanza del governo Moro.
La gigantesca opera costò un miliardo
e 752 milioni di lire dell’epoca corrispondente a circa 8 milioni di euro attuali. È lunga circa 6 km (la sua lunghezza risulta maggiore se si considerano anche le rampe di accesso e uscita) e attraversa, nella sua parte centrale, la zona del porto antico ed è stata intitolata ad Aldo Moro e agli uomini della sua scorta.

I numeri della sopraelevata: 60.000 mc di demolizione, 78.000 mc di sbancamento e di scavi, 120 fondazioni su pali, 82 normali, 18 a cassone, per uno sviluppo di 6.800 metri; 18 km di guard-rail, quasi 10 km di parapetti, migliaia di uomini impiegati, 2 anni di lavoro.

Giovanni “Genco” Tripaldi con i suoi uomini negli anni ’70

Giovanni Tripaldi ha dotato il Corpo vigili urbani di un parco moto e auto efficientissimo; nel ’60 i Gilerino 300, gli Airone 250 e il Falcone 500, la Volkswagen maggiolino e la Fiat 103. <Con Lui – scriveva “Lazzaro”, un collega, alla sua morte nel giornale della società di mutuo soccorso del Corpo – siamo stati i primi, dopo i corazzieri della Repubblica, ad avere in dotazione i nuovi V700 usciti dalla Moto Guzzi, e come auto, le Alfa Romeo Giulia 1600 super e 1300 super. È stato colui che ha portato i motociclisti dei VV. UU. di Genova ad essere conosciuti dalle altre Forze di Polizia d’Italia e di parte dell’Europa, partecipando con i suoi ragazzi alle gare di regolarità motociclista di Pavia e di Alessandria, con delle vittorie e dei buonissimi piazzamenti.

È stato colui il quale ha organizzato le pattuglie serali 20/03, con compiti di pattugliamento e rilevamento dei limiti di velocità, (sicuramente era una maniera efficiente di tenere sotto controllo le vie cittadine nelle ore serali e notturne), demandando al servizio notturno 20/07 i compiti di evasione dei reclami. È stato colui che ha organizzato insieme ad alcuni assessori al traffico (Ferrarese ed altri), incontri e pattuglie con alcuni giornalisti, nelle ore serali/notturne, per far verificare di persona ai rappresentanti della stampa, quello che veniva attuato>.

Tutte le foto sono di proprietà di Orietta Tripaldi

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: