Annunci

Apre Antiqua, oggi alle 17 obiettivo su Michele Canzio, l’architetto e scenografo del Carlo Felice che ha pensato Villa Pallavicini

L’assessore Bordilli inaugura Antiqua

Si è alzato il sipario, oggi, nel padiglione Jean Nouvel della Fiera di Genova sulla ventottesima edizione di Antiqua, il tradizionale appuntamento di inizio anno dedicato all’antiquariato di qualità. Arredi, dipinti, gioielli, tappeti e oggetti da collezione esposti da cinquanta selezionati antiquari sono il cuore della sezione espositiva della rassegna che per la prima volta quest’anno offre ai visitatori un articolato programma di laboratori e di iniziative collaterali – “I tè delle cinque” – che vede protagonisti gli allievi dell’Accademia Ligustica di Belle arti, i musicisti del Conservatorio Niccolò Paganini e i più qualificati esperti d’arte della città.

L’architetto Silvana Ghigino

Il primo appuntamento de “I tè delle cinque”, in programma oggi, sabato 20 gennaio 2018 alle 17, è dedicato a Michele Canzio e il “Parco nascosto” di villa Durazzo Pallavicini a Pegli. Silvana Ghigino, architetto – paesaggista docente di “Restauro del Giardino Storico” presso la Facoltà di Architettura di Genova, progettista degli avvenuti restauri del parco e direttore del parco, percorrerà gli anni, a partire dal 1840 per circa un ventennio, in cui Michele Canzio, architetto, decoratore e primo scenografo del Teatro regio Carlo Felice di Genova, ha progettato e realizzato, per il marchese Ignazio Alessandro Pallavicini, un fantastico giardino romantico adagiato su otto ettari di impervia collina prospicente il mare di Pegli. Recenti studi hanno evidenziato il carattere teatrale-scenografico di quest’opera che trova i motivi più intimi per la sua realizzazione nell’intento di materializzare un percorso di natura iniziatica di taglio esoterico-massonico. Oggi, dopo ingenti restauri durati oltre sei anni, il parco è stato riaperto al pubblico e la nuova gestione offre ai visitatori la possibilità di partecipare al “viaggio esoterico” accompagnati dall’autore degli studi. Questa conferenza è l’occasione per un primo incontro con questo luogo straordinario e per conoscere la trama del percorso anche attraverso i documenti storici che illustrano pienamente il genio di Michele Canzio. Proprio nella giornata di ieri sono state inaugurate due barchette che faranno rivivere ai visitatori del Parco l’emozione della gita in barca, recuperando una antichissima tradizione che risale all’epoca di Michele Canzio e del marchese Pallavicini. Presentando il biglietto di ingresso di Antiqua, in questo finesettimana e nel successivo, si potrà usufruire del biglietto scontato per l’ingresso alla Villa.

Dalle 15 alle 17 di oggi e dalle 16 alle 18 domenica, nel laboratorio di sartoria teatrale allestito all’interno di Antiqua, gli studenti del corso di Costume per lo Spettacolo dell’Accademia, coordinati dalla docente Francesca Marsella, lavoreranno dal vivo alla realizzazione di due costumi d’epoca femminili ispirati alla moda e al teatro del Cinquecento. Per confezionare gli abiti si partirà dai cartamodelli originali dell’epoca e si utilizzeranno vecchi jeans di riciclo e tessuto di jeans reinterpretato, in modo libero e creativo, attraverso tecniche pittoriche, decorative e sartoriali.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: