Annunci

Treno in ritardo di 6 ore, Trenitalia rimborsa completamente il prezzo del biglietto

Trenitalia ha previsto il rimborso integrale per i viaggiatori giunti a destinazione con ritardi superiori alle tre ore, compresi ovviamente quelli del Frecciargento Roma-Genova. Lo comunica l’azienda. <Per quanto riguarda l’assistenza è stata effettuata a bordo con tutti i generi alimentari e bevande calde disponibili mentre in arrivo a Genova Principe sono stati organizzati dal personale Trenitalia i proseguimenti di viaggio con taxi per i viaggiatori destinati in altre località oltre Genova>. In sostanza, le persone che il capotreno, vista la destinazione sul biglietto che hanno perso le coincidenze con l’ultimo treno per la destinazione finale sonno state portate a casa in taxi a spese di Trenitalia. Sono, in tutto, 5.
Per quanto l’assistenza a bordo, la persona che ci ha raccontato come, questa notte, si sono svolti i fatti, Luca Salvo, che si trovava in prima classe, dice di non essere stato raggiunto né dalle bevande calde né dai generi alimentari che sarebbero stato distribuiti. Conferma la correttezza del comportamento del controllore e sottolinea la civiltà dei passeggeri nonostante siano stati vittima di un forte disagio.

Cosa è successo

Ecco come Trenitalia spiega l’origine dei disagi.
Circolazione rallentata dalle 20.15 di ieri sera fino alle 2 di questa notte sulla linea Direttissima Roma – Firenze, tra Gallese e Orte, a causa di un guasto alla linea elettrica, provocato da un danneggiamento pregresso probabilmente dovuto al maltempo dei giorni precedenti.
Le cause del guasto, comunque, sono in corso di accertamento.
Vista l’impossibilità di poter percorrere il tratto di linea, cinque treni in viaggio in direzione Nord sono stati retrocessi fino alla stazione di Capena, per poi poter continuare il viaggio su itinerari alternativi. Le procedure di sicurezza da adottare per questa particolare gestione della circolazione hanno ulteriormente aggravato i ritardi di questi treni, con una media di 200 minuti e con un massimo di 370 minuti per un treno diretto a Genova Piazza Principe.
Ritardi più contenuti anche per 25 treni a media e lunga percorrenza e per nove regionali.
Dopo l’intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, la circolazione è ripresa gradualmente ed è ora regolare.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: