Annunci

Licenziamenti “nazionali” e problemi anche a Genova Uiltucs Uil lancia la campagna #CambiaIkea

È vero, a nella nostra città non ci sono stati licenziamenti ma <Anche qui a Genova – dice Cristina D’Ambrosio, segretario regionale Uiltucs – Ikea non è tutta rose e fiori, lo capiscono molto bene anche i clienti dai quali i lavoratori e le lavoratrici, ma anche il sindacato, hanno trovato molta solidarietà e comprensione. <L’invito a sostenere la campagna #CambiaIkea, attraverso una raccolta firme,  sta assumendo un valore simbolico importante. Molte persone hanno letteralmente invaso la casella di posta della Uiltucs con immagini e selfie a sostegno dell’iniziativa, messaggi di solidarietà, mail di supporto e adesioni –  continua D’Ambrosio – Anche esponenti del sindacato europeo si sono uniti alla Uiltucs  e ai lavoratori per chiedere in modo esplicito al colosso svedese una nuova stagione di dialogo e riscoperta dei diritti. Per dare nuovo senso alla parola “valori”, “L’azione sindacale della Uiltucs  è volta a sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto a una situazione difficile che si riscontra nella chiusura al dialogo dell’azienda che, un tempo, rappresentava un esempio innovativo e all’avanguardia anche attraverso il coinvolgimento sindacale>.
<#CambiaIkea fa il pieno perché in pochi giorni si stanno sfiorando le 30 mila firme e le adesioni continuano ad arrivare in maniera massiccia. Questo, senza contare le oltre 5 mila già raccolte nella petizione che segue canali più tradizionali – prosegue la segretaria Uiltucs. Le richiesta che arrivano attraverso la campagna nazionale Uiltucs per un dialogo aperto, più diritti e più valori, va avanti. Non ci sono dubbi,  #CambiaIkea è una campagna da record. Anche le problematiche del nostro territorio sono significative, il tasto è dolente e riguarda soprattutto lo spostamento immotivato di reparto, i cambi continui di orario di lavoro, i troppi part-time e un clima aziendale teso. Quindi, anche a Genova Ikea non è tutta rose e fiori. Si tratta di una firma ogni trenta secondi dall’avvio della campagna. È necessario ora più che mai l’interessamento diretto di Ikea Italia che non può restare indifferente all’appello dei lavoratori. Manca poco a Natale e la ripresa del dialogo, costruttivo e non di facciata, sarebbe un bellissimo regalo per tutti e per i due lavoratori licenziati a Corsico e a Bari>.
Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: