Annunci

Truffa con controfigura a un anziano con deficit di memoria: sottratto quasi un milione di euro

La vittima è un anziano con deficit di memoria. 85 anni e il presente che si sbriciola nella mente in pochi secondi, mentre il passato è solido e quasi tangibile. Ma non basta a salvare l’uomo, residente a Castelletto, dai truffatori che lo hanno prima individuato, quindi approcciato conquistando la sua fiducia, infine circuito, fino a introdursi a casa sua, ad esempio per rubare la sua carta d’identità. Che è stata usata, grazie a un sosia che si è presentato da un noto notaio genovese per firmare la cessione di due appartamenti per un valore di quasi un milione di euro. Prezzo che mai sarebbe stato pagato. La carta d’identità rubata al “nonno” è stata contraffatta con la foto di Giuseppe Giorgetti, 74 anni, pregiudicato per reati contro il patrimonio, sostituita a quella originale. Giorgetti, ora agli arresti domiciliari, si è presentato davanti al notaio con un complice sostituendosi al reale proprietario. In manette, arrestati dai carabinieri di Castelletto e dalla guardia di Finanza coordinati dal pm Luca Scorza Azzarà su ordine di custodia cautelare firmato dal giudice Cinzia Perroni, sono finiti il venticinquenne Riccardo Rivela, residente in viale Aspromonte in Carignano, titolare di agenzie d’intermediazione immobiliare (su cui pesa già una denuncia per una truffa a Deva) e Salvatore Murabito, 62 anni, residente in Valvarenna.
A scoprire la truffa è stato un amico di famiglia dell’ottantacinquenne, insospettito dell’improvvisa vendita dei due appartamenti, che ha denunciato quanto stava accadendo alle forze dell’ordine.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: