Annunci

Pre’ al setaccio delle forze dell’ordine, quattro arresti. Scoperta una gastronomia etnica abusiva

Carabinieri, polizia, guardia di finanza e polizia municipale: tutte le divise lavorano per riportare la legalità nella zona

Pre’ e zone limitrofe al setaccio di carabinieri e polizia. Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri della stazione Maddalena e della stazione di San Teodoro e Scali, coadiuvati dai colleghi della compagnia di intervento operativo del 6° battaglione Toscana e i militari dell’Esercito, hanno arrestato 4 persone: in via di Pre’. Un tunisino, dopo aver ceduto una dose di eroina in cambio di alcune banconote da 10 euro ad un 45 enne abitante in provincia si Savona, mentre si allontanavano, sono stati bloccati. Lo spacciatore, identificato in M.E.K. di 51 anni, gravato di pregiudizi di polizia, abitante a Voltri, perquisito è stato trovato in possesso di ulteriori 30 euro, provento dell’illecita attività. L’acquirente, invece, è stato deferito in stato di libertà per “favoreggiamento” poiché rilasciava dichiarazioni finalizzate a favorire lo straniero. Poco dopo, sempre nella stessa via, un 42 enne, in cambio di 60 euro, acquistava da uno straniero, 2 grammi di “cocaina”. Entrambi bloccati dagli stessi carabinieri, il pusher, un 21 enne di Malì, sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di altri 130 euro provento dell’illecita attività. Droga e soldi sequestrati. Gli acquirenti saranno segnalati alla Prefettura quali assuntori. Subito dopo, nei pressi della stessa via di Pre’ e in piazza Caricamento, sono stati fermati, un tunisino di 28 anni e un algerino di 30 anni, poiché avevano in pendenza un ordine di carcerazione emesso dalla locale autorità giudiziaria, a seguito delle reiterate violazioni dei provvedimenti a cui erano sottoposti. Quest’ultimi, sono stati associati al carcere di Marassi.

Personale del commissariato Pré ha effettuato martedì pomeriggio un servizio straordinario di controllo del territorio, avvalendosi di equipaggi del reparto prevenzione crimine e delle forze territoriali. L’attività è stata finalizzata sia al contrasto dei reati e all’identificazione delle persone sospette che al controllo degli esercizi commerciali.
In particolare, in collaborazione con personale della guardia di finanza e della polizia municipale, sono stati verificati 6 locali, 3 dei quali sanzionati per irregolarità per un ammontare complessivo di 4.500 euro.
Nel complesso sono state identificate 47 persone, tra cui due cittadini stranieri segnalati per la violazione della normativa sull’immigrazione. Una di queste, una 32enne originaria del Senegal, è stata identificata all’interno di un appartamento di via di Pre’, trasformato in una vera e propria gastronomia etnica abusiva, dove lavorava come aiuto cuoca. I titolari del contratto di locazione dell’abitazione sono stati sanzionati per la somministrazione abusiva di prodotti alimentari con una multa di 5.000 euro.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: