Annunci

Ascom, le proposte a Tursi: dalle zone franche urbane alla luci d’artista, dalla raccolta differenziata ai mercati

Paolo Odone con Franco Aprile (internazionalizzazione)

Paolo Odone, presidente della Camera di Commercio, nel suo ruolo di presidente di Ascom Confcommercio, presentando a Marco Bucci le proposte dell’associazione e per un contributo agli stati generali dell’economia del Comune di Genova, rilancia un proprio vecchio cavallo di battaglia: le zone franche urbane. Un’idea con la quale tenta da tempo di convincere le istituzioni, ma che queste hanno ignorato per anni, nonostante gli ottimi risultati ottenuti all’estero. Anche le zone franche urbane sono parte della piattaforma progettuale che Ascom Confcommercio Genova ha <sviluppato e che proponiamo all’amministrazione comunale – sottolinea Odone>. La piattaforma abbraccia un vasto campo di proposta, <suggerendo puntuali e concrete azioni realizzabili anche grazie alla nostra fattiva collaborazione> spiega il presidente.
I contenuti? Dai patti d’area alla silver economy, dalle luci d’artista al downhill, dall’efficientamento della raccolta differenziata alla festa cittadina in occasione delle prime al Teatro Carlo Felice, dal marketing internazionale alle infrastrutture, dai percorsi artistico-culturali – enogastronomici all’autogestione dei mercati rionali, dalla sinergia porto-città alla valorizzazione dell’economia femminile, dalla Legge Madia ai voltini ferroviari di Sampierdarena.dalla valorizzazione della policentricità di Genova alle zone economiche speciali, appunto alle zone franche urbane.

Il sindaco Marco Bucci con Paolo Odone e Oscar Cattaneo (a destra)

<I nostri settori conoscono molto bene le problematiche e le risorse che questa città offre nei loro ambiti di lavoro. Per questo motivo, siamo certi che siano moltissime le possibilità e le proposte che possono essere realizzate con impegno fattivo da parte dell’amministrazione – prosegue Odone -. Vogliamo che il nostro contributo sia importante perché questa città, oltre ad essere meravigliosa, torni ad essere superba per idee, progetti, sviluppo ed economia. Con questa giornata e con le nostre proposte vogliamo rappresentare il fatto che, oggi più che mai, intendiamo mettere al servizio della comunità genovese, degli operatori commerciali e dell’Amministrazione, tutta la nostra competenza, la nostra forza e la nostra creatività per cogliere l’ineguagliabile occasione che Genova ritorni ad essere un punto di riferimento di rilievo europeo, per il turismo ma non solo, nonché un modello di sviluppo urbano studiato nel mondo>.

Alessandro Cavo

<Ci aspettiamo molto dal nuovo progetto del water front  che ho avuto il piacere e l’onore di vedere in anteprima – prosegue il presidente Asco – e mi complimento con il nostro sindaco Marco Doria per il lavoro che sta venendo fuori e che cambierà la nostra città. Sarà per Genova un cambiamento rilevante come lo è stata la nascita del Porto Antico. Chiedo al Sindaco di proporre all’architetto Renzo Piano di unirsi a Regione, Comune, Autorità Portuale e Camera di Commercio per presentare al Mipim di Cannes il nuovo water front”. Il presidente Odone ha concluso affermando che <Il nostro lavoro potrà considerarsi veramente ben avviato , in un ‘ottica di ripopolamento della nostra città, quando inizieranno ad interessare il mercato i 30 – 40 mila appartamenti vuoti che ci sono oggi a Genova>

 

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: