Annunci

Ordinanza movida: non è vera l’ipotesi dello stop al consumo in strada in bicchieri di plastica

La mattinata era incominciata con messaggi di fuoco sulle chat dei pubblici esercizi del centro storico: <Ci incateniamo a Tursi> era quello più “sereno”. Poi, dopo i chiarimenti di rito con gli assessori, i commercianti hanno tirato un sospiro di sollievo. Non corrisponde infatti a verità l’ipotesi azzardata da un quotidiano locale. <Non corrisponde a quanto concordato nella stesura dell’ordinanza l’ipotesi di vietare del tutto la consumazione di bevande alcoliche al di fuori dei locali dalle 22 alle 4 del mattino> di conto a Fiepet Confesercenti e Fepag Asco.  Prima di darne pubblica notizia, ovviamente, le associazioni di categoria si sono confrontate con gli assessori a cui hanno rivolto direttamente la domanda sulla veridicità di quanto stava scritto su un quotidiano ed aver ottenuto assicurazioni in merito al fatto che nessuno sta pensando di vietare il consumo di alcol in qualsiasi contenitore per strada.

«Stiamo condividendo un percorso con l’amministrazione comunale per la revisione dell’ordinanza, volta ad individuare interventi mirati e realmente utili ad un più efficace controllo della movida e a creare migliori condizioni di lavoro per gli operatori» recita una nota congiunta, Fiepet Confesercenti e Fepag Ascom.

Chiaro che, se invece spuntasse all’ultimo un provvedimento di questo genere (è decisamente poco probabile) l’amministrazione avrebbe perso l’appoggio della categoria. Ma l’ipotesi pare davvero poco probabile

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: