Annunci

Concerto jazz e mostra fotografica gratuiti alla Commenda. Così si costruisce la vivibilità a Pre’

Tra gli sponsor, oltre alla Confesercenti e al Caffè “Il Moretto”, l’Antica Caffetteria Cabona, locale virtuoso della movida e, a sorpresa, l’azienda del presidente del municipio Carratù. Musicisti di calibro internazionale nella suggestiva cornice della chiesa inferiore

La vivibilità si costruisce con il presidio sociale, culturale, commerciale. Succederà domenica 16 luglio alle 21 alla Commenda. Verrà servito un cocktail perfettamente equilibrato : 1/3 di ottimo jazz, 1/3 di fotografia, 1/3 di suggestiva location: la chiesa inferiore della Commenda di San Giovanni di Pré. Tutto sarà gratuito, offerto alla città da Confesercenti e da tre aziende l’Antica Caffetteria Cabona (uno dei pochi locali della movida che non hanno mai ricevuto sanzioni per l’ordinanza e che tiene, quindi, un comportamento corretto), il Caffè Il Moretto e le gioiellerie Oscar Vita. Sul comunicato che racconta l’evento non c’è scritto, ma “Oscar Vita” è l’azienda di famiglia del presidente del Municipio Centro Ovest, Andrea Carratù che, evidentemente, il rilancio del centro storico l’ha preso molto sul serio, tanto da sponsorizzare eventi di tasca sua.
<La serata recherà l’impronta inconfondibile di Genova, attraverso le foto potrete scoprire quanto la nostra città sia ricca di bellezze anche in zone poco frequentate perché ritenute non sicure – sottolinea Andrea Artioli promotore dell’iniziativa insieme a Rodolfo Cervetto – . Vuol essere anche un opportunità di rilancio per tutte queste zone utilizzando eventi culturali e riportare così le persone a vivere questa parte di città non necessariamente turistica o da movida. Siamo convinti che attraverso gli eventi culturali di qualità si possa migliorare il tessuto sociale e questo è solo l’inizio di un progetto più ampio a cui stiamo lavorando che vede coinvolte tutte le associazioni che si occupano di jazz sempre molto sensibili e attive nel nostro territorio dal louisiana jazz club al museo del jazz, da jazz lighthouse a Gezmataz, count basie e Improland> .
Sul palco saliranno tre artisti internazionali, Stefano Riggi ai sassofoni, Dino Cerruti al contrabbasso e Rodolfo Cervetto alla batteria, che creeranno un intreccio sonoro con le fotografie di Maurizio Logiacco.
L’ensemble così composto propone un progetto denominato PJP (Photo & Jazz Performance), nel quale l’elemento base è l’improvvisazione sia musicale che fotografica. Partendo da uno scatto lanciato su un grande schermo da Maurizio Logiacco i musicisti improvviseranno in base all’ispirazione ed il fotografo, a sua volta, ispirato dalla musica, proietterà nuove immagini, sconosciute agli artisti, in una rincorsa creativa tra suoni e luce.
Le premesse fanno pensare ad una serata molto suggestiva tra le navate con volta a crociera della chiesa e musica e fotografia di qualità. Sarà un’occasione per scoprire le bellezze della Commenda anche di sera.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: