Annunci

Giornata nazionale del paesaggio, bene meraviglioso e fragile. Se ne parla a Palazzo Reale

In occasione della prima edizione della Giornata nazionale del paesaggio, istituita dal Ministero dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo, domani, martedì 14 marzo 2017 nel Salone da Ballo di Palazzo Reale si svolge un incontro pubblico dedicato a questo tema, organizzato da Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio della Liguria, Regione Liguria e Università di Genova, in collaborazione con Ordine degli Architetti, Collegio dei Geometri, Associazioni dei Paesaggisti e Pianificatori. L’appuntamento, a ingresso libero, prende avvio alle 9 per chiudersi intorno alle 18.

giornata nazionale del paesaggio

Al centro dell’attenzione c’è un bene meraviglioso e fragile come il paesaggio ligure, segnato da eventi catastrofici ma definito sempre e comunque da una specificità che lo rende unico, riconoscibile meta turistica cui affiancare principi di tutela aggiornati, condivisi, efficienti. L’appuntamento si colloca in un momento decisivo per la pianificazione territoriale, precedendo infatti l’imminente avvio del Piano Paesaggistico Regionale della Liguria. Tale documento definirà le politiche e le strategie delle relazioni dell’uomo con l’ambiente; conterrà gli indirizzi per la tutela e l’utilizzo del territorio ligure in tutte le sue componenti; indicherà ciò che si può e non si può fare nelle determinate aree. Come una carta in cui si individuano i rischi ambientali e culturali, fra loro strettamente intrecciati.

A Palazzo Reale, la Giornata Nazionale del Paesaggio si divide in due parti. Il mattino, dopo l’introduzione di Elisabetta Piccioni (segretario del Mibact per la Liguria), Marco Scajola (assessore all’Urbanistica, Pianificazione territoriali, Edilizia della Regione Liguria), Ilaria Cavo (assessore alla Comunicazione, Formazione, Politiche Giovanili e Culturali della Regione Liguria), Giacomo Giampedrone (Assessore alle Infrastrutture, Ambiente e Difesa del Suolo della Regione Liguria), Giovanna Franco (Università di Genova) e Carlo Varaldo (Università di Genova), è in programma la presentazione del libro di Roberto Maggi “I monti sono vecchi. Archeologia del paesaggio dal Turchino alla Magra”, edito da De Ferrari. Ne parla Giuliano Volpe, presidente del Consiglio superiore del Mibact. Il volume racchiude trent’anni di ricerca condotta dall’ex direttore del Museo Archeologico di Chiavari sulle attività umane che hanno lasciato traccia di sé nel corso dei millenni sull’Appennino ligure, dal passo del Turchino alla valle del Magra. Il titolo traduce in italiano l’espressione usata nel 1879 da un contadino genovese, “I munti sun vegi” parlando con Agostino Bertani che stava conducendo un’indagine agraria e gli chiedeva perché in Liguria molte montagne sono senza alberi. Dalla sapienza alla conoscenza scientifica, il libro di Maggi fa il punto sul passato cui saldare la modernità, con una nuova coscienza ambientale. Questa relazione offre l’occasione per aprire il dibattito sulle zone archeologiche. Ne parlano Vincenzo Tiné (Soprintendente unico della Liguria), Enrico Giannicchedda (Istituto della Storia e della Cultura Materiale di Genova), Barbara Barbaro, Stefano Costa e Luigi Gambaro (Soprintendenza della Liguria), Diego Moreno e Osvaldo Raggio (Università di Genova).

“Soprintendenza aperta”, titolo della sessione pomeridiana, comprende l’intervento di Caterina Gardella (Soprintendenza della Liguria) sul nuovo assetto dell’Area Paesaggio nella Soprintendenza Unificata dalla recente riforma del Ministero, seguito dal dibattito sulle attese e le prospettive del nuovo Piano Paesaggistico Regionale. Ne parlano Pier Paolo Tomiolo (Regione Liguria), Dino Biondi (Regione Liguria), Stefano Musso (Mibact), Paolo Raffetto (Ordine degli Architetti della Provincia di Genova), Luciano Piccinelli (Collegio dei Geometri di Genova) e Stefano Spina (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio della Liguria).

La giornata è un’occasione unica per delineare uno schema di estesa partecipazione pubblica alle politiche del paesaggio promosse dal nuovo Codice, collegandole al pieno accordo tra Stato e Regioni e alla possibilità di attivo intervento da parte di tutti gli enti coinvolti e dei cittadini.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: