Annunci

Amt, i sindacati: “Comune assente in Prefettura, la Regione taglia i fondi, sicurezza sui bus compromessa: sciopero il 24 febbraio”

Dopo l’incontro in Prefettura, a cui hanno partecipat Prefetto, l’assessore regionale ai trasporti e il direttore delle risorse umane di Amt mentre era assente il Comune, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl dichiarano 4 ore di sciopero per venerdì 24 febbraio.

<Abbiamo, da subito, evidenziato al Prefetto che la mancanza di una delegazione che rappresentasse il Comune di Genova è un atto di grave indifferenza, non tanto nei confronti delle Organizzazioni Sindacali, quanto nei confronti dei lavoratori di Amt e dei cittadini genovesi – dicono i sindacati -. Solo il Sindaco o persona da lui incaricata potevano dare risposte su tempi, risorse presenti e future, clausola sociale da inserire nel bando di gara e modalità di affidamento del servizio sul bacino ) genovese. Questo atteggiamento irresponsabile evidenzia un completo disinteresse da parte della civica amministrazione per i problemi dei lavoratori e della città>. Purtroppo anche le altre argomentazione che hanno prodotto l’avvio dello stato d’agitazione della categoria e le conseguenti procedure di raffreddamento hanno avuto esito negativo.
Questi i punti elencati dai sindacati

  • per quanto concerne le assunzioni a tempo indeterminato, si è in attesa che venga approvato uno specifico decreto che consentirebbe di derogare alla normativa vigente, differentemente le assunzioni si potranno effettuare solo a tempo determinato, creando incertezza occupazionale e determinando un maggior onere per l’azienda;
  • Il tema assunzioni diventa fondamentale per sanare l’oramai insostenibile mancanza di concessione delle ferie al personale viaggiante, le aziende hanno il dovere di definire i loro organici nel completo rispetto di tutte le normative di legge;
  • la Regione Liguria conferma l’ulteriore taglio delle risorse (1 milione di euro in meno per il 2016 e 2017) che metterà ancor più in difficoltà le aziende liguri;
  • Amt continua a fornire risposte evasive circa il corretto inquadramento dei dipendenti ed a mantenere una ferma posizione sulle ulteriori esternalizzazioni del servizio, confermandoci che tale azione deriverebbe non da un presunto risparmio ma bensì da espressa indicazione politica dell’azionista unico, Comune di Genova;
  • sul tema sicurezza i sindacati hanno nuovamente richiesto al Prefetto un incontro con il Questore di Genova per cercare d’individuare azioni immediate, idonee ad arginare l’oramai insostenibili situazioni che si vengano a creare durante lo svolgimento del servizio.

Tutte le organizzazioni sindacali hanno nuovamente manifestato la loro totale contrarietà a qzualsiasi, attuale o futura, ipotesi di sub concesioni del servizio di Tpl e metteranno in campo tutte le iniziative necessarie a contrastare tale comportamento,> iniziando con la proclamazione del primo sciopero di 4 ore.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: