Annunci

Aumentano i turisti liguri e italiani a Montecarlo, il bilancio del Principato

turisti-italiani-a-monaco
di Angela Valenti Durazzo


Il Principato traccia un bilancio positivo del turismo nel 2016 caratterizzato, fra l’altro, dall’aumento dei turisti italiani e conseguentemente dei liguri, tradizionali frequentatori di Monte Carlo e della Costa Azzurra.

«Nonostante qualche rallentamento nello scorso mese di luglio (per via dell’attentato a Nizza n.d.r.), ed anche nelle feste natalizie – ha spiegato Guillaume Rose, responsabile della Direzione del Turismo di Monaco – a livello turistico c’è stata una buona tenuta, paragonabile ad anni ottimi come il 2014 e il 2015».

La presenza dei turisti italiani nel 2016 ha dunque registrato un incremento rispetto all’anno precedente del 12 per cento (calcolato sulla base delle notti trascorse in hotel) assestandosi al terzo posto dietro a francesi e inglesi, seguiti da americani, russi, tedeschi e svizzeri. Ma oltre agli habitué della “destinazione Monaco” vi sono alcune nazionalità emergenti «Nel 2016 – ha infatti aggiunto Rose – si è verificato un aumento dei turisti polacchi del 40 per cento circa, la tenuta sostanziale di quelli turchi (già clienti affezionati del Principato) e di quelli cinesi, che nel 2015 avevano avuto un boom. Tra i nuovi arrivi, inoltre, vi sono i messicani, la cui presenza, basandosi sempre sul dato delle notti trascorse in albergo, è raddoppiata negli ultimi cinque anni. A questo si deve aggiungere che a Monaco abbiamo un 30 per cento di turismo d’affari che dà stabilità al settore. La stagione dei congressi, tra l’altro, è principalmente concentrata da settembre fino alla primavera, mentre i turisti veri e propri arrivano nel periodo compreso tra marzo e settembre».

Ma a mettere i nostri connazionali al centro della politica turistica del Principato è anche un diverso modo di concepire le vacanze «Venire a Monte Carlo – spiegano alla Direzione del turismo monegasco – significa anche avere la possibilità di visitare la vicina Liguria, Sanremo in testa, l’insieme delle destinazioni italiane (Milano e persino Firenze), Cannes ed il sud della Francia. Noi infatti diciamo ai turisti: venite a Monaco e soggiornando qui visiterete tre Paesi!».

 

Il 2017 HA PRESO AVVIO CON IL RALLY DI MONTE-CARLO ED IL FESTIVAL DEL CIRCO

monaco-locandina-ok-festival-circo-monte-carlo-2017-affiche-festival-2017_920
Archiviato il 2016 la macchina turistica monegasca è ripartita dal 16 al 22 gennaio con l’85ª edizione del Rally Automobilistico di Monte-Carlo (prima prova del campionato del mondo di rally della FIA 2017). La vittoria è andata nuovamente a Sebastien Ogier sulla Ford Fiesta mentre tra i partecipanti si è distinto anche, su Abarth 124 Rally con i colori ed il logo dell’azienda di Albenga, l’imprenditore ligure Gabriele Noberasco. Quasi in contemporanea ha preso avvio il 41° Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo (19-29 gennaio) durante il quale una giuria internazionale presieduta dalla Principessa Stéphanie di Monaco, destina agli artisti i prestigiosi Clown d’oro, d’argento e di bronzo, considerati nel campo circense una sorta di Oscar.

monaco-rallye-monte-carlo-9-2017

Sempre a proposito di eventi che attirano i turisti, e particolarmente il pubblico italiano, non possiamo non citare il Monte-Carlo Rolex Master competizione di tennis nata nel 1897, organizzata al Country Club dalla Société Monégasque pour l’Exploitation du Tournoi de Tennis, che vedrà scendere dal 15 al 23 aprile sui campi di terra battuta del Principato i numeri uno al mondo. Stesso copione al 25 al 28 maggio per il Gran Premio di Formula1 di Monaco, con il suo circuito di curve leggendarie. Ad attirare turisti ed appassionati sono anche il Jumping internazionale di Monte-Carlo che dal 23 al 25 giugno riunisce a Port Hercule i migliori cavallerizzi del mondo ed il Monaco Yacht show (27-30 settembre) con oltre 30 mila visitatori che hanno potuto ammirare 125 superyacht in esposizione nella scorsa edizione.

Oltre a queste ed altre manifestazioni sportive e culturali (citiamo solo la grande esposizione dell’estate al Grimaldi Forum, dal 14 luglio al 10 settembre, La Città Proibita, “sulla vita alla corte degli imperatori e imperatrici cinesi e sulla dinastia imperiale Qing nella quale verranno esposti 200 esemplari d’eccezione provenienti dall’antico palazzo dei sovrani cinesi ed alcune opere provenienti da collezioni europee ed americane) il 2017 riserva agli habitué del Principato alcuni nuovi appuntamenti. E’ imminente infatti, sotto l’Alto Patrocinio del Principe Alberto II, l’evento Venice in Monte-Carlo (3-5 febbraio) che vedrà le strade di Monaco percorse da persone in maschera, acrobati, musicisti e culminerà sabato 4 febbraio alla Salle des Étoiles dello Sporting con «Il Grande Ballo mascherato di Venezia» seguito, domenica 5 febbraio dalle 11 alle 16, dalla Parata carnevalesca in costume d’epoca sulla Piazza del Casinò e dalla cioccolata calda offerta al Café de Paris.

Un altro debutto del 2017 sarà, dal 16 al 19 febbraio, Il primo Salone Internazionale dell’Automobile di Monaco, SIAM evento in cui ecologia, tecnologia, innovazione, mobilità del futuro e auto di lusso, saranno le protagoniste assolute. Infine i residenti ed i turisti potranno partecipare, nella notte tra sabato 1 e domenica 2 luglio alla Festa della Danza, organizzata dai Balletti di Monte Carlo e manifestazione che rappresenta, per il Principato e per i responsabili del turismo, un’importante novità culturale.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: