Advertisements
Le ultime notizie

I Verdi: “Candidato sindaco, nessuna proposta sensata dal centro-sinistra”

I verdi Angelo Spanò (nella foto sotto), portavoce metropolitano dei Verdi; Lia Giribone, co-portavoce ligure; Sebastiano Sciortino co-portavoce ligure; Danilo Bruno-consigliere federale babbo il punto sulle candidature a sindaco e giudicano con severità sia la giunta regionale sia la guida metropolitana. <Pd grave inconsistenza programmatica e una visione industrializza ottocentesca>. Ecco i temi su cui il partito vuole discutere.

spano

 

In questi giorni mentre le montagne intorno a Genova stanno bruciando,la Regione affonda nella paralisi amministrativa indotta dall’inconsistente amministrazione Toti-Rixi e la Città Metropolitana sta affondando anche per il depuratore di Cornigliano, a causa di un pilone di servizio per la futura gronda di ponente, di cui tutte e tutti in Consiglio Comunale ne conoscevano l’esistenza così come del progetto del depuratore e della sua ubicazione, sta togliendo il sonno al consigliere metropolitano Pignone (anche lui a conoscenza del fantomatico pilone), un dubbio assale il mondo ambientalista: cosa riserverà il futuro per Genova? Ad oggi nessuna soluzione nel campo del centrosinistra inteso in senso lato e vasto è ancora emersa: nomi importanti (Comanducci, Borzani,..) che durano lo spazio di un giorno, primarie annunciate e rinviate ad ogni piè sospinto, il sindaco Doria e la sua lista civica,che ad oggi non hanno ancora chiarito quale direzione vogliano prendere anche se la recente e molto probabile operazione di cessione di quote di Amiu ad Iren può dirla lunga su quale direzione vogliano andare verso un sistema di costante privatizzazione dei servizi.
Vi è poi il maggior partito dell’attuale coalizione di governo cittadina:il PD, che allo stato attuale dopo le batoste di Regione e Savona pare navigare a vista giocando più sui nomi che sui programmi, piè sui sofismi che sulle proposte concrete di governo.
Noi Verdi siamo convinti che occorra una seria svolta di governo in città, che ponga al centro alcune urgenti necessità:
a) una politica di opposizione al consumo del territorio, che veda da un lato un piano straordinario di manutenzione del suolo e dall’altro una serie di interventi prioritari di sicurezza per tutto il territorio metropolitano funestato  spesso da piccoli e grandi dissesti;
b) una politica, che privilegi una visione regionale e di razionalizzazione delle opere necessarie alla portualità ed alla mobilità urbana, favorendo l’utilizzo del mezzo pubblico rispetto a quello privato e promuovendo, ad esempio, la sistemazione urgente e definitiva del nodo ferroviario Voltri-Borzoli ed una reale integrazione dei bacini di Savona e Genova attraverso la destinazione della ferrovia Savona-Acqui-Alessandria a traffico merci in modo da evitare inutili grandi opere come il Terzo Valico e la Gronda;
c) occorre poi una sinergia precisa a favore di una città volta all’occupazione nella ricerca ma soprattutto nella green economy poiché Genova ha le intelligenze e le strutture occorre solo una regia,che potrebbe essere proprio il Comune per farla divenire la città della green economy italiana.
Su questi e su tanti altri temi vorremmo confrontarci con le forze politiche, anche se crediamo che oggi il PD genovese dimostri una grave inconsistenza programmatica e una visione industrialista ottocentesca (cfr la recente riapertura della centrale a carbone),che renderebbe difficile qualunque ipotesi di confronto con il mondo ecologista.

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: