Annunci
Le ultime notizie

Incendi, la situazione. Il quadro dell’emergenza e il nuovo rogo in Valbisagno

Quattro Canadair al lavoro sui cinque nazionali dall’alba al tramonto. I piloti hanno fatto prodezze e la popolazione è riconoscente. Hanno rischiato e non poco, viste le condizioni del vento, per salvare le case.

16114075_10210043587459423_5353751640244578564_n

(Foto di Monica Biginelli)

Le autostrade sono ora tutte aperte, ma, spiega Gianni Crivello, assessore comunale alla Protezione Civile, potrebbero chiudere “a fisarmonica” secondo le necessità nel caso in cui qualche focolaio dovesse riattivarsi. Sotto controllo è ora la situazione a cavallo tra Sant’Antonino e San Pantaleo, a Staglieno. Al lavoro ci sono i vigili del fuoco, quelli della protezione civile – radio Genova Est, i volontari della protezione civile di Isola del Cantone, la polizia di Stato. Anche alcuni privati, proprietari di case in zona, si stanno dando da fare per evitare che le loro dimore vengano divorate dal fuoco.

16128334_1212225852193199_1176197697_n

(Una foto scattata da un volontario antincendio a San Pantaleo. Si intravede il riflesso del fuoco sui binari della ferrovia Genova-Casella)

In serata, spiega Crivello, hanno ripreso i focolai verso il cimitero di Quinto e in via Lanfranco, dove è minacciato di nuovo l’agriturismo-ristorante.

 

<Il quadro, però, non è minimamente paragonabile a ieri> dice Crivello, che stamattina si è recato a Pegli per verificare le condizioni degli abitati e delle ville Doria e Pallavicini.

crivello

<A Villa Doria hanno operato squadre dei vigili del fuoco, della polizia, i volontari della protezione civile per governare i focolai che si spingono anche in prossimità di un campeggio. In villa Doria c’è una distesa di pini (alberi che bruciano facilmente perché resinosi) e le fiamme si potrebbero spingere fino a piazza Bonavino.
<A Villa Pallavicini, che è stata appena riaperta, nonostante il lancio di acqua coi canadair na situazione è stata a lungo critica – continua l’assessore -. Si è riusciti a preservare i manufatti, parte del percorso scenografico-storico della villa. Il cuore piangeva a vedere l’area in quelle condizioni>.

fiamme-villa-pallavicini
Per preservare villa Pallavicini è stato usato anche il vecchio sistema antincendio. I nostri predecessori erano lungimiranti e avevano sistemato un cisternone quasi sulla sommità della villa. Per attivare i meccanismi di rilascio dell’acqua è stato necessario interpellare uno dei più vecchi giardinieri ancora in servizio.
Attualmente, ha spiegato oggi la prefetto Fiamma Spena al termine del tavolo tecnico sugli incendi con Regione e Comune, a Genova sono operativi 143 vigili del fuoco. Gli sfollati, già rientrati nelle loro casa sono stati oggi 275.
<Non servono ordinanze – ha detto Crivello – ma porgiamo un caloroso invito a tutti di non posteggiare in modo da impedire il transito dei mezzi di soccorso verso i luoghi più impervi dove fosse eventualmente necessaria la presenza dei soccorritori e dei vigili del fuoco. Chiediamo di usare il mezzo privato meno possibile>.

15966299_10210043568218942_6934452307634936129_n

(Foto di Monica Biginelli)

<Serve un’azione speciale contro chi appicca il fuoco che deve essere considerato come un vero e proprio terrorista dell’ambiente che distrugge un patrimonio importante e di tutti che va difeso come se fosse sotto attacco. Occorre punire in modo esemplare i responsabili degli incendi e innescare un percorso virtuoso di prevenzione non facile e anche oneroso, viste le dimensioni del nostro patrimonio boschivo> ha detto il presidente della Regione Giovanni Toti che, insieme all’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone, stamattina ha effettuato un sopralluogo a Pegli.
<Per le prossime ore – ha sottolineato il Presidente Toti – è prevista un’emergenza molto alta, per questo abbiamo deciso di aprire anche la Sala della Protezione civile della Regione Liguria, unitamente a quella dell’antincendio boschivo nel caso in cui ci fosse dare un supporto ai cittadini e ai Vigili del Fuoco che stanno operando in queste ore>. <L’emergenza incendi che interesserà la Liguria ancora nelle prossime 36 ore – ha spiegato Giampedrone – è dovuta al combinato disposto di due fattori: il vento, che sta interessando tutta la regione con raffiche che hanno raggiunto anche 150 km/h sulla costa, e la siccità del terreno. Per questo è indispensabile prestare la massima attenzione a tutti i divieti previsti in questi casi: è vietato accendere qualsiasi fuoco, bruciare materiale vegetale o altro oppure, ancora, mettere in funzione apparecchi elettrici nei pressi delle aree interessate>.
<Come Regione – ha aggiunto l’assessore Giampedrone – stiamo lavorando per costruire una Sala Operativa unica, tra antincendio boschivo e protezione civile, per rispondere alle nuove esigenze, dopo la cancellazione del Corpo Forestale dello Stato (in realtà non è stato cancellato, ma è stato annesso all’Arma dei carabinieri costituendo i carabinieri forestali. Sono stati loro a individuare il responsabile del primo incendio, quello del levante n. d. r.), che ci consenta di utilizzare la meglio le professionalità esistenti, recuperando il tempo perduto. Detto ciò, la Liguria è la prima regione ad aver stipulato, unica in Italia, una convenzione con i vigili del fuoco che sono presenti nella nostra sala operativa della protezione civile che sta funzionando al meglio delle sue possibilità>.

img_3999

(L’incendio stasera sulla collina di Sant’Ilario all’altezza di Serra dei Boschi, foto di Marco Marsano)

Ammontano a 57 gli incendi che si sono sviluppati in Liguria da gennaio ad oggi per un totale di 105 ettari distrutti dal fuoco. Ancora acceso è l’incendio in zona Andora-Cervo e un nuovo rogo è divampato anche Varese Ligure in località Caranza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: