Advertisements
Le ultime notizie

Incendi, la Regione dichiara lo stato di grave pericolosità

16144072_1211353805613737_1681224120_nStato di grave pericolosità per tutta la Liguria a causa degli incendi che stanno divampando ovunque e che hanno portato alla chiusura, nelle ultime ore, della A 12 nel tratto Recco Nervi in direzione Genova. Lo ha dichiarato la Regione Liguria.

<L’incendio di Nervi sta mettendo in grosse difficoltà gli operatori che stanno tentando di spegnere le fiamme lottando con un forte vento che sta spostando il fronte verso alcune abitazioni. La situazione al momento è critica> dicono i Volontari antincendio..
Oltre alle squadre dei vigili del fuoco sono presenti oltre 20 volontari del Coordinamento e altri 10 sono in arrivo per il presidio delle abitazioni.
L’autostrada A12 risulta chiusa nei due sensi di marcia.
Canadair ed elicottero regionale hanno dovuto abbandonare l’area per il forte vento.
Per i volontari e i vigili del fuoco sarà una notte lunga e difficile.

img_3839
Lo stato di pericolosità stato deciso oggi dal settore Politiche della Montagna e della Fauna selvatica della Regione Liguria, con il decreto n. 80 che recepisce la richiesta del direttore regionale del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, per limitare il più possibile l’espansione di altri fronti di fuoco.

 

Lo stato di grave pericolosità prevede il divieto di accendere qualsiasi tipo di fuoco, sia pirotecnici, sia per l’abbruciamento di materiale vegetale e anche il divieto di mettere in funzione apparecchi elettrici come motoseghe. La decisione è stata assunta a seguito delle condizioni di particolare secchezza del terreno e della vegetazione erbacea e per le condizioni climatiche che tendono a favorire l’insorgere di incendi boschivi. Dai primi giorni di gennaio infatti sono già andati in fumo 50 ettari di bosco, di cui 20 ettari sul Monte Moro e Monte Fasce e dieci ettari ad Andora. La Regione Liguria comunicherà la cessazione dello stato di grave pericolosità non appena le condizioni meteo lo consentiranno cioè con l’aumento dell’umidità della vegetazione. <Ringrazio il personale e tutti i volontari – ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura e allo Sviluppo dell’Entroterra, Stefano Mai – che in queste ore si sono particolarmente impegnati per tenere sotto controllo le situazioni di maggiore emergenza>.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: