Annunci

I libri della settimana, “L’astragalo” di Albertine Sarrazin e “Ossa, cervelli, mummie e capelli” di Antonio Castronuovo

ilaria-falso-demetrio

A cura di Ilaria Crotti
Libreria Falso Demetrio
via San Bernardo 67R

 

 

 

lastragaloInizia il 2017 e noi parliamo di Albertine Sarrazin, scrittrice francese nata nel 1937, morta nel 1967 a causa di un errore nell’esecuzione di un’anestesia.
L’astragalo”. Presentato nella collana Narratori Stranieri di Bompiani, 2016, traduzione di Fabrizio Ascari.
 Il romanzo della Sarrazin è un racconto di vita, la rivelazione di un’esistenza fatta di fughe, latitanza e prigioni. 
Siamo negli anni Sessanta, l’incipit è indimenticabile: la protagonista, Anne, descrive la rocambolesca evasione dal carcere che le procura la frattura dell’astragalo e, insieme, l’incontro fortunato con Julien, ladro dal cuore romantico, che si innamora di lei e l’aiuta a fuggire e a recuperare l’uso della gamba. La storia procede in un’escalation di spostamenti, tra rifugi più o meno improbabili di amici (e non), grazie ai quali i due amanti si nascondono dalla polizia. Pagina dopo pagina, verrete conquistati dal racconto di Anne, che scorre attraverso le descrizioni della sua (nuova) reclusione da clandestina, la quotidianità vissuta nella fremente attesa di Julien (che nel frattempo continua con i suoi traffici illegali), la difficile convivenza con i suoi nuovi carcerieri, le giornate trascorse a bere e a sognare la sua vita futura, con la gamba nuovamente sana, e libera.
L’autrice descrive luoghi e situazioni in maniera fluida e ricca di particolari, il suo linguaggio costruito attraverso l’uso di francese colto e argot (la lingua dei malavitosi) ha la forza di rievocare l’immagine di una Francia del sottobosco, in cui si mescolano e si confrontano le più varie forme di umanità.
Un romanzo intenso, L’astragalo, carico di emozioni, provocatorio, un racconto in cui l’autrice mette a disposizione del lettore le sue più intime fragilità, la sua particolare esperienza di vita e il suo coraggio.


Gli appuntamenti della settimana alla Libreria Falso Demetrio

Cosa hanno in comune il cranio di Mozart e il cervello di Einstein? La mummia di Lenin e quella di Jeremy Bentham?
Sabato 14 gennaio alle ore 18:30, lo racconterà presso la Libreria Falso Demetrio Antonio Castronuovo, presentando “Ossa, cervelli, mummie e capelli”, il suo ultimo libro pubblicato per Quodlibet Compagnia Extra. Letture dal testo, grazie alla collaborazione di Luca Francesco Callegari, seguite dalle preziose delucidazioni dall’autore.

 

15895555_1510924428935575_4889938978310697522_o

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: