Annunci

Prevenzione nelle scuole, la Questura spiega in classe bullismo e dipendenze

Partono domani due progetti di prevenzione e legalità dedicati agli studenti genovesi e promossi dalla Questura di Genova.

questura

Novità di quest’anno “Dai benzina all’autostima… e il bullo rimane a secco”, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e il Comitato Unicef Liguria, è rivolto agli alunni della scuola primaria di tre istituti: “Teglia”, “San Fruttuoso” e “Suore dell’ Immacolata”.
Verranno organizzati incontri per sensibilizzare i bambini al rispetto degli altri e all’importanza di costruttive dinamiche di gruppo per rafforzare l’autostima e contrastare i fenomeni di bullismo e cyber-bullismo.
I piccoli partecipanti, durante il percorso, dovranno realizzare elaborati sui temi trattati che verranno premiati in occasione del 165° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato.
“Insieme per Te” , ben collaudato nelle due precedenti edizioni, è riservato agli alunni della Scuola Secondaria di primo grado. I poliziotti dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico incontreranno i ragazzi di cinque istituti scolastici: “Voltri 2”, “Albaro”, “Vittorino-Bernini”, “Don Roscelli” e “Sestri”. Affronteranno con loro importanti temi come i pericoli delle dipendenze da alcol, sostanze stupefacenti, ludopatia, nonché l’uso corretto della rete, strumento troppo spesso utilizzato nei fenomeni di bullismo.
Al progetto collaborano l’Ufficio Scolastico Regionale, il Dipartimento di Alcologia dell’Ospedale San Martino di Genova, il Ser.T., l’Associazione “Genitori Insieme” e la Compagnia Armito Teatro che, anche quest’anno organizzerà con gli studenti una rappresentazione teatrale che andrà in scena a fine marzo, nella giornata conclusiva del progetto. Anche insegnanti e genitori verranno coinvolti nel percorso attraverso incontri con esperti che forniranno loro utili strumenti per incoraggiare i giovani a fare scelte consapevoli.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: