Advertisements
Le ultime notizie

Quarta edizione del laboratorio online per scrittori pigri, la scrittrice Barbara Fiorio spiega il successo del suo corso di scrittura narrativa

L’iniziativa, che ha preso vita a Genova, raccoglie iscritti in tutto il mondo

 barbara-e-gssp

 

Molti amano scrivere ma gli alibi vincono spesso: poco tempo, troppi impegni, il lavoro, la scuola, la famiglia, i bambini, gli orari o la scomodità dei corsi serali, insomma, non si riesce mai a dedicarsi alla propria passione. Finora. Da alcuni anni, Barbara Fiorio, scrittrice genovese (Mondadori, Feltrinelli) tiene un laboratorio online di scrittura narrativa, interamente su un forum riservato agli iscritti, durante il quale, con una presenza e un confronto costanti, agli Scrittori Pigri non viene concessa pigrizia, né alibi. Si scrive per tre mesi, ci si esercita sulle principali tecniche narrative, si approfondiscono i trucchi del mestiere e si interagisce con persone accomunate dalla stessa passione.

 Gli iscritti, tutti italiani, partecipano da tutte le regioni d’Italia e dall’estero.

“Ho avuto Scrittori Pigri che vivono in Brasile, Perù, Inghilterra, Francia, Belgio e Germania, oltre a chi abita in Italia, dalla Sicilia al Trentino” dice Barbara Fiorio. “È il bello di internet: niente confini geografici, niente limiti di orario, per tre mesi lavoriamo tutti insieme e si crea un piccolo socialnet riservato al GSSP”.

Gli iscritti partecipano tutti con un nickname “Per essere ancora più liberi” spiega Fiorio. “Quando si scrive, ci si scopre, in qualche modo, si è più vulnerabili, non tutti amano rivelare la propria identità, si sentono più protetti così e io credo che questo li aiuti a mettersi ancora più in gioco. Per lo meno, è quello che accade sul GSSP. Poi, molti, la maggior parte, una volta presa confidenza coi compagni d’avventura, si presentano, si incontrano, si frequentano, restano in contatto anche dopo. Per la fine dell’ultimo laboratorio abbiamo pranzato a Milano e c’è chi è arrivato apposta dal Veneto, dalla Liguria, dal Piemonte e da varie province lombarde, per esserci”.

 

  Ma serve fare un laboratorio di scrittura? Non vige la regola secondo cui o sei capace o non lo sei?

“Nessuno ha la presunzione di insegnare il talento, ma non bisogna nemmeno avere la presunzione di saper scrivere narrativa solo perché si conoscono la sintassi e la grammatica. Come per tutte le forme artistiche e creative, anche per la scrittura esistono delle tecniche, dei “ferri del mestiere”, ed esistono errori comuni. Nel Gruppo di Supporto Scrittori Pigri su lavora su questo, si rafforza la propria scrittura, si scoprono i propri punti deboli, ci si esercita scrivendo, si diventa più consapevoli. E si lavora con professionisti”.
Oltre alla presenza di Barbara Fiorio, si può anche contare sulla presenza di Margherita Trotta, redattrice della narrativa per Mondadori.

 

  Dopo tre edizioni concluse e oltre cento Scrittori Pigri già “certificati”, il 16 gennaio 2017 comincia un nuovo GSSP.

“Ho già diversi iscritti, un paio anche dall’estero, e diversi hanno appena finito il laboratorio sul romanzo e vogliono continuare questa esperienza lavorando sulle tecniche. Non prendo più di cinquanta persone perché voglio seguirli tutti, di più non potrei, ma per adesso ci sono ancora posti. Qualcuno lo ha anche trovato sotto l’albero, ho tramato via mail con mogli e mariti per preparare la sorpresa, è stato molto bello essere un regalo di Natale”.
Per maggiori informazioni: http://www.scrittoripigri.com/i-laboratori/scrittura-e-narrazione/

Qui il modulo di iscrizione: http://www.scrittoripigri.com/iscrizione/

 

IL LABORATORIO

Il ” GSSP Scrittura e narrazione” è un laboratorio di scrittura online di tre mesi sulle principali tecniche narrative, con esercitazioni settimanali. Si svolge su un forum condiviso e protetto da password, con una costante interazione tra tutti gli iscritti.

GSSP sta per Gruppo di Supporto Scrittori Pigri.

 

Durata del laboratorio: tre mesi, da lunedì 16 gennaio a domenica 16 aprile 2017

 

L’obiettivo è quello di farvi sperimentare e rafforzare le principali tecniche narrative, in modo che possiate essere più consapevoli della vostra scrittura e acquisire gli strumenti necessari a dare forma alle vostre idee e alle vostre storie. Per capire come strutturare un testo, come renderlo efficace, come sfruttare appieno le vostre potenzialità e lavorare sui vostri punti deboli.

Sarà un percorso utile anche per trovare la vostra voce e il vostro stile.

Si svolge interamente su un forum riservato agli iscritti, tutti con un nickname per essere ancora più liberi di scrivere, ed è accessibile qualsiasi giorno a qualsiasi ora: questo permette di poterlo frequentare da ovunque, a qualunque ora e quando si vuole.

Immaginate una scuola virtuale, con le aule, la biblioteca, i diari di bordo e persino il corridoio dove fare ricreazione 🙂

Ci si muove come in un social, ma si incontrano solo persone che, come voi, hanno scelto di essere lì per ragionare sul proprio romanzo e capire come costruirlo.

Per tutta la durata del laboratorio verrà assegnata, ogni settimana, un’esercitazione.

Le esercitazioni settimanali sono strutturate in modo tale da permettervi di confrontarvi con problemi e tecniche specifici della scrittura narrativa e per sperimentare tutto quello che vi pare, in termini di soggetto, stile e tecnica.

Ci saranno esercitazioni pensate per esplorare un elemento specifico, esercitazioni pensate per migliorare la tecnica ed esercitazioni per buttare la tecnica dalla finestra e divertirsi.

Saranno strutturate in modo tale da essere sviluppate a livelli diversi a seconda delle vostre capacità di partenza.

La presenza dei docenti è costante.

La quota di iscrizione è di 270 euro

 

Il GSSP è tenuto da

 

Barbara Fiorio, scrittrice

Vive e scrive a Genova e tiene corsi e laboratori di comunicazione e di scrittura narrativa, tra cui il Gruppo di Supporto Scrittori Pigri.

Ha pubblicato il saggio ironico sulle fiabe classiche “C’era una svolta” (Eumeswil, 2009) e i romanzi “Chanel non fa scarpette di cristallo” (Castelvecchi, 2011), “Buona fortuna” (Mondadori, 2013; edizione spagnola con Suma de Letras, 2014) e “Qualcosa di vero” (Feltrinelli, 2015; edizione tedesca con Thiele-Verlag, 2016). A novembre 2015 è uscito un suo racconto inedito nell’antologia “Gatti – Le storie più belle” (Einaudi).

http://www.barbarafiorio.com

 

Margherita Trotta, redattrice

Vive e lavora a Londra. Dopo gli studi classici e la laurea in Lettere Moderne a Padova, si è trasferita a Milano per la scuola di specializzazione in editoria libraria. Ha collaborato con l’agenzia letteraria Grandi & Associati e con la casa editrice Marcos y Marcos prima di approdare in Mondadori dove, dopo una buona dose di correzione bozze, da più di sei anni si occupa di Editing di narrativa italiana per le collane SIS, Strade Blu e Omnibus.
Tra i suoi autori: Mario Desiati, Roberto Cotroneo, Giuseppe Culicchia, Alessandro Barbero, Gabriele Romagnoli, Pietro Grossi.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: