Annunci
Le ultime notizie

Madonnari e cantanti in San Lorenzo, polizia municipale chiamata dai cittadini, ma contestata dai passanti. Il chitarrista allontanato dopo un’ora

madonnaro-pieno
Chiamati dai cittadini che non ne potevano più della musica, contestati dai passanti. È successo stamattina alle 11,30 agli agenti della pattuglia di polizia municipale de centro storico. I cantuné hanno ricevuto la chiamata di aitanti e commercianti della zona, stanchi di trascorrere le loro giornate con accompagnamenti musicali perpetui e non desiderati. Piazza San Lorenzo è una delle zone più “battute” dagli artisti di strada.
Gli agenti hanno aspettato che il chitarrista terminasse il pezzo, poi si sono avvicinati al musico di strada facendosi largo nella quarantina di persone che si era fermato ad ascoltarlo per avvertirlo del regolamento di polizia comunale che detta alcune regole (che riguardano, ad esempio, l’amplificazione e la possibile durata delle performance in un solo luogo, limitata a un’ora). I presenti li hanno apllauditi (sarcasticamente) e contestati dicendo frasi del tipo: <Però di sera non venite mai>, <Non sta facendo niente di male>, <Andate a cercare i romeni in giro>, <È una città morta, lasciatelo suonare>.
Gli agenti non hanno perso la calma e hanno cominciato a spiegare ai presenti come l’intervento fosse stato chiesto da commercianti e residenti, spiegando di essere intervenuti nell’esercizio delle proprie funzioni. Lo stesso musicante ha invitato i presenti alla calma confermando a chi era presente che spesso sono residenti e abitanti a chiedere l’intervento, poi ha detto alla pm di essere lì solo da qualche minuto. I cantunè lo hanno invitato ad abbassare notevolmente l’amplificazione. Un’altra pattuglia del centro storico è stata inviata esattamente un’ora dopo e ha invitato il chitarrista a spostarsi come vuole il regolamento. Così abitanti e commercianti hanno avuto qualche minuto di requie, almeno fino al musicante successivo. Vivere e lavorare in zona turistica comincia a diventare piuttosto fastidioso proprio a causa del continuo alternarsi di musicisti più o meno bravi e più o meno amplificati.
Anche a Natale, dunque, la polizia municipale si trova a gestire un’emergenza legata alla vivibilità e, di fatto, devono operare tra due fuochi. Il discrimine dovrebbero essere leggi e regolamenti e non le idee di alcuni che non rispettano né le regole né i diritti degli altri. Eppure la pm si trova comunque in difficoltà tra la folla, che almeno stamattina, per fortuna, si è astenuta dagli insulti.

Stamattina in piazza San Lorenzo si è anche esibito un madonnaro che coi gessetti sta realizzando la sua opera (lui, fortunatamente, in silenzio). Molte sono le persone che si fermano a guardare la sua opera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: