Annunci

Natale alla Fiera, a Natalidea si affianca l’attesissimo Marc, il paradiso di elettronica e innovazione

Si annuncia affollato il weekend  in Fiera a Genova con il rush finale di Natalidea, la rassegna di prodotti e atmosfere natalizie inaugurata lo scorso 8 dicembre, e Marc-Gizmark, la fiera dell’elettronica che da più di trent’anni viene letteralmente presa d’assalto per scegliere i regali tecnologici. 135 gli espositori di Natalidea, con una vasta gamma di prodotti, dall’artigianato all’enogastronomia, dall’abbigliamento all’arredamento, auto e camper e un programma dedicato ai bambini con le discese sulla Tubby Ski Run e una non stop dalle 13 alle 19 con i laboratori creativi degli elfi e le foto ricordo con Babbo Natale.

A Marc, che dal 2015 ha intrapreso un percorso di ampliamento e di approfondimento che parte dalla tecnologia per abbracciare tutti gli aspetti legati all’innovazione, accanto alla sezione espositiva tradizionale dedicata all’elettronica e all’informatica, ai dispositivi digitali e alle attrezzature e alla componentistica radioamatoriale, ci sarà Gizmark dove realtà non commerciali e associazionistiche, come Genova Makers’ Village, Codemotion Kids, l’Istituto Majorana Giorgi di Genova e Il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica ed Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS) dell’Università degli Studi di Genova mostreranno  e insegneranno, divertendo, progetti e manufatti che possono trovare impiego nella vita di tutti i giorni.

marc

Per la prima volta quindi i visitatori di Marc-Gizmark potranno conoscere i nuovi artigiani digitali del Genova Makers’ Village, l’officina meccatronica per i Makers, con sede a Cornigliano negli spazi di Filse Bic, che vuole fare nascere nuove imprese facendo da ponte tra generazioni e culture diverse come pensionati “con le mani d’oro” provenienti dalla solida tradizione tecnica della nostra città e ragazzi molto veloci nell’utilizzo di tecnologie digitali e dotati di creatività e modernità. Tra i loro interessi tipici vi sono realizzazioni di tipo ingegneristico, come apparecchiature elettroniche, realizzazioni robotiche, dispositivi per la stampa 3D, e altri a controllo numerico. Sono anche comprese attività più convenzionali, come la lavorazione dei metalli, del legno e l’artigianato tradizionale. Codemotion Kids*, la prima Scuola di Tecnologia per bambini e ragazzi in Italia, allestisce a GizMark un vero e proprio laboratorio di tecnologia per under 18. Sabato e domenica , da mattino a sera, ragazze e ragazzi potranno liberare la creatività per mezzo della tecnologia in uno spazio aperto a tutti. Le attività in programma sono:  Let’s Make!, per scoprire con Makey Makey e Scratch, il linguaggio di programmazione visuale più utilizzato al mondo, come possono interagire tanti oggetti della vita quotidiana con videogame e storie animate;  LEGOrobotica,  per realizzare, grazie ai più celebri mattoncini al mondo, i primi progetti interattivi di robotica e, insieme all’interazione con il codice, i motori ed i sensori come programmare i prototipi di robot intelligenti; Basta un micro:bit, per far muovere i primi passi nel mondo dell’elettronica digitale ai giovani partecipanti,  con la scheda firmata BBC per introdurre l’educazione digitale in tutte le scuole britanniche. Gli studenti dell’Istituto Majorana Giorgi di Genova presenteranno, in un loro spazio espositivo, alcuni progetti e realizzazioni di domotica che permettono, anche attraverso l’utilizzo di uno smartphone, il controllo di dispositivi e utenze di uso quotidiano, il tutto realizzato con materiale presente nel laboratorio della scuola, quindi di facile reperibilità. Per gli appassionati di videogiochi il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica ed Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS) dell’Università degli Studi di Genova, organizza, sempre nell’ambito del Gizmark, un evento dedicato alla programmazione in linguaggio Python. L’evento, riservato a 20 allievi del triennio delle scuole superiori , è organizzato secondo la formula dello “Hackaton”(da Wikipedia: un evento al quale partecipano, a vario titolo, esperti di diversi settori dell’informatica: sviluppatori di software, programmatori e grafici web; un hackathon generalmente ha una durata variabile tra un giorno e una settimana).  I partecipanti hanno seguito un corso on-line di Python nei giorni precedenti e, durante la manifestazione, parteciperanno ad un laboratorio interattivo sulla libreria pygame (www.pygame.org) tenuto da docenti e ricercatori del DIBRIS. Al termine del laboratorio, i partecipanti si sfideranno all’ultimo bit per realizzare un videogame in stile “Arcade” e i migliori videogame verranno premiati da una giuria composta da membri del DIBRIS.

 

Orari di apertura

Natalidea è aperta sabato 17 orario extralarge 11-22.30, domenica 18 dicembre 11-21. L’ingresso è gratuito.

 

Marc- Gizmark è aperto sabato 17 dicembre dalle 9 alle 18.30, domenica  18 dicembre dalle 9 alle 18. Il biglietto d’ingresso costa 9 Euro, 7 il ridotto. La biglietteria è all’ingresso lato monte del padiglione Blu e apre alle ore 8.

 

Come arrivare in Fiera

In considerazione della concentrazione di eventi nella zona della Foce si consiglia l’uso dei mezzi pubblici:

 

  • la linea 31 Brignole –Ospedale Gaslini ferma davanti alla fiera
  • la linea 13 (Pian Martello -via Turati) ferma in corso Aurelio Saffi
  • la linea 20 (Sampierdarena – Foce) fa capolinea in via Rimassa
  • navetta Brignole-Fiera per tutta la durata della manifestazione.

Per oggi, sabato 17, è previsto un collegamento bus tra Molassana e piazzale Kennedy.

Parcheggio all’interno del quartiere fieristico, fino ad esaurimento posti. Tariffa unica 5 Euro.

 

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: