Annunci

Mobbing, Liguria maglia nera con Puglia e Lombardia. Confsal apre uno sportello gratuito di assistenza con Forma Mentis

La Liguria si contende con Lombardia e Puglia la ben poco ambita palma delle regioni in cui si registrano più mobbizzati. Secondo il segretario regionale ligure Confsal, Daniele Geria, le stime Istat parlano di 12 milioni di lavoratori europei mobbizzati. In Italia sarebbero un milione e mezzo su 21 milioni di occupati. Il 65% dei casi, secondo l’Istituto per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro, si registra al nord. Prevalgono leggermente le donne sugli uomini (il 52% a 48%). È alla luce di questo che Confsal Liguria ha aperto uno sportello anti-mobbing gratuito presso la sede di Forma Mentis S.r.l.. Si tratta di uno sportello di prima informazione, a cui le vittime possono rivolgersi, gratuitamente, per avere un supporto legale, indicazioni pratiche e sostegno per il ricollocamento lavorativo. Lo Sportello è gratuito per tutti i lavoratori, anche non aderenti a Confsal. L’iniziativa, voluta da Confsal insieme Forma Mentis S.r.l., ente di formazione accreditato dalla Regione Liguria ed ente di riferimento del sindacato, è nata allo scopo di fornire alle vittime di mobbing una maggiore tutela, in quanto fenomeno poco regolamentato in Italia, le cui vittime sono poco tutelate. Infatti nel nostro Paese è solo il Ciam (Centro Italiano Anti-mobbing) a occuparsene a livello nazionale, mentre in Liguria oltre a Confsal sono Cgil e Cisl ad aver attivato iniziative simili. Confsal vede associati soprattutto dipendenti della scuola, della polizia e della polizia penitenziaria, ferrovieri e lavoratori dei trasporti e di vari enti pubblici.

o-mobbing-facebook

Fondamentale, secondo il Confsal, è la prima assistenza per evitare che la persona mobbizzata diventi una doppia vittima, prima del proprio superiore e poi della legge.

L’obiettivo concreto dello sportello è quello di far sì che chi si rivolge ad esso sappia come funziona la legislazione italiana, riconosca il fenomeno del mobbing e abbia informazioni su come difendersi, nei casi in cui si arrivi allo stadio finale, abbia un appoggio per poter essere ricollocato.

Contestualmente durante la presentazione dello Sportello si è parlato del fenomeno attraverso Mobbing in scena!, una rappresentazione dinamica del tema a cura di Simona Franceschini, docente presso ISICT  (Università di Genova), consulente e formatore da oltre sedici anni presso le primarie aziende italiane. La rappresentazione ha messo in evidenza come a non essere disciplinato e tutelato dall’attuale normativa vigente è il vero mobbing, che consiste nella continua persecuzione psicologica della persona, per portarla a dimissioni volontarie. Infine lo sportello anti-mobbing fa parte di un progetto di più ampio respiro, Perché Noi Valiamo!, presentato nell’ambito del programma regionale “Abilità al plurale” (FSE Liguria 2014-2020), allo scopo di realizzare progetti finalizzati all’inclusione sociale e alla lotta alla povertà.

 

 

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: