Le ultime notizie

I sindacati autonomi non revocano lo sciopero dei treni, le accuse di Assoutenti e dei Comitati Pendolari Federati

<Irresponsabili! Irridono l’allerta rosso sulla pelle di migliaia di pendolari e Prefetti e Regioni stanno a guardare>

treno in movemento in stazione trenitalia treni

 

I sindacati sindacati CUB Trasporti, SGB Sindacato Generale di Base, USB Lavoro Privato Trasporti e il CAT Coordinamento Autorganizzato Trasporti rifiutano di sospendere lo sciopero nelle zone colpite dai danni alluvionali e Assoutenti e i Comitati Pendolari Federati, rappresentativi di oltre 240.000 pendolari italiani, scendono sul piede di guerra. <Facendo tesoro della inqualificabile vicenda legata alla mancata dilazione dello sciopero degli addetti del Gruppo FSI in Piemonte e Liguria, colpite da eventi alluvionali, in piena allerta rosso e nonostante l’invito della Commissione di Garanzia sugli scioperi – dicono alle due associazioni -, denunciano all’opinione pubblica i sindacati coinvolti in questa tristissima storia e preannunciano un’azione legale e un esposto alla magistratura affinché indaghi le ipotesi di reato connessi alla mancata tutela della pubblica incolumità anche omettendo i propri doveri di ufficio da parte delle Istituzioni preposte in particolare le Prefetture dei territori coinvolti>.
Assoutenti e i Comitati Pendolari Federati denunciano inoltre <l’inadeguatezza della composizione della Commissione di Garanzia che non prevede la partecipazione permanente di rappresentanti dell’utenza, ovvero di coloro che subiscono i disagi, l’inadeguatezza delle fasce di garanzia che penalizzano studenti e lavoratori turnisti, la mancata implementazione della rappresentatività sindacale all’interno del Gruppo FSI legata alla possibilità di indire scioper – è inqualificabile che sigle sindacali rappresentative di cifre irrisorie rispetto alla totalità dei dipendenti FSI possano di fatto bloccare un intero sistema-, l’inadeguatezza dell’elenco dei treni garantiti che penalizza i treni pendolari e sussidiati da contratti di servizio, regionali e IC a favore della salvaguardia dei treni a mercato, ovvero Frecce svolte a rischio di impresa da Trenitalia, e la mancanza di risarcimento per il disagio subito dagli abbonati che hanno prepagato un servizio inesistente>.
Assoutenti e i Comitati Pendolari Federati chiedono un immediato incontro con l’ad FSI Mazzoncini e con l’AD Trenitalia Morgante caratterizzato dal confronto su questi punti:
– Composizione Commissione Garanzia
– Revisione Fasce di Garanzia
– Rappresentatività sindacale
– Revisione treni garantiti
– Risarcimenti agli abbonati
Parallelamente a ciò, Assoutenti e i Comitati Pendolari Federati chiedono l’immediata implementazione di un risarcimento forfettario di 5 euro per ciascun possessore di abbonamento mensile o annuale Trenitalia (regionale, sovraregionale, IC).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: