Le ultime notizie

Spaccio, i carabinieri di Arenzano arrestano 5 studenti italiani sedicenni

Quattro dovranno rimanere a casa, uno è stato trasferito in una comunità specializzata
Denunciato anche il padre di uno di loro, trovato in possesso di 20 grammi di hashish

minore spinello hashish

I carabinieri del nucleo operativo avevanio ricevuto la segnalazione dell’aumento del consumo delle droghe leggere da parte dei giovanissimi. Questa mattina i militari della Compagnia di Arenzano hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale Ufficio del Giudice per le indagini preliminari per i minorenni di Genova per violazione dell’art. 73 del DPR 309/90 cinque minori, tutti 16enni, italiani, studenti, residenti nel comprensorio arenzanese.

I successivi approfondimenti investigativi hanno poi permesso di riscontrare le iniziali acquisizioni e di individuare un gruppo di 5 giovani che, oltre ad essere abituali consumatori, in più occasioni avevano venduto a loro coetanei diverse dosi di hashish.

Complessivamente l’attività ha permesso di: sequestrare circa 120 grammi di hashish, euro 450 ed un bilancino elettronico;, segnalare alla Prefettura quali acquirenti 8 minori e 2 maggiorenni; arrestare in flagranza un minore in possesso di diversi ovuli di hashish.

Nei giorni scorsi, grazie al lavoro degli investigatori dell’Arma, il sostituto procuratore per i minorenni di Genova, vista la necessità di porre un freno alla condotta illegale degli indagati prima che questa dilagasse ulteriormente con conseguenze più gravi ed in considerazione dell’inidoneità dell’ambiente familiare a contenerne la devianza, ha richiesto all’Ufficio giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i Minorenni l’emissione di misure cautelari adeguate, basandosi sul principio secondo il quale, nel processo minorile, l’aspetto fondamentale è quello di recuperare il minore mediante un percorso penale il meno traumatizzante possibile. Tali richieste sono state pienamente accolte attraverso la formulazione di un’ordinanza che ha applicato a quattro degli indagati la permanenza in casa e ad uno il collocamento in comunità specializzata.

Nel corso delle perquisizioni domiciliari sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori 100 grammi circa di sostanza stupefacente (hashish e marijuana) e materiale per il confezionamento. È stato anche denunciato per detenzione di 20 grammi di hashish il genitore di uno dei minori.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: