Annunci

La morte di Martina Rossi alle Baleari, dopo 5 anni chiuse le indagini su due ragazzi aretini

A distanza di oltre 5 anni dalla morte di Martina Rossi, studentessa genovese, precipitata dal balcone al sesto piano dell’hotel dove, nell’agosto 2011,  stava trascorrendo una vacanza a Palma de Maiorca, si chiudono ad Arezzo le indagi su Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, i due giovani accusati della morte della ragazza “come conseguenza di altro reato”. Anche loro erano nell’albergo delle Baleari insieme ad altri amici. All’epoca la polizia spagnola archiviò in fretta il caso come suicidio. Ma nel 2012 le indagini vennero riaperte in Italia dove Albertoni e Vanneschi furono ascoltati dalla magistratura in qualità di testimoni. Lasciati da soli in una saletta, i due cominciarono a parlare della morte di Martina e, in particolare, di un tentativo di violenza sessuale: Secondo l’accusa, la giovane avrebbe provato a sfuggire scavalcando un balcone per aggiungerne unaltro, ma perdendo l’equilibrio a cadendo da un’altezza di circa 20 metri morendo sul colpo. Ora il procuratore della Repubblica di Arezzo Roberto Rossi ha firmato l’avviso di chiusura indagine. Altri due ragazzi aretini sono indagati per favoreggiamento.

1413541149693-jpg-martina_rossi

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: