Le ultime notizie

Genova, allerta rossa fino alle 6 di domani. Dopo scatta quella arancione. Aperte le scuole

Allerta rossa fino alle 6 di domani, a Genova, dopo di che l’allerta diventerà arancio. Lo ha detto l’assessore alla Protezione civile della Regione Giacomo Giampedrone. Le scuole genovesi saranno, quindi, aperte le scuole dopo la “pausa meteo” di oggi. Giampredone ha ricordato che siamo ora ancora nella massima allerta che la protezione civile possa emettere e ha invitato a non sottovalutare i prossimi fenomeni. Nelle province di Imperia e Savona l’allerta rossa proseguirà fino alle 13 di domani.
<Ci saranno ancora tante piogge – ha spiegato l’assessore – e cadranno su territorio saturi. La situazione non ci lascia tranquilli. La nostra sala operativa accompagnerà i Comuni fino al termine dell’allerta>.

allerta

La Protezione Civile Regionale, sulla base delle valutazioni effettuate dal Centro Meteo Arpal, ha emanato:

AREA A: ALLERTA ROSSA FINO ALLE 12 – ARANCIONE DALLE 12 ALLE 15

AREA B: ALLERTA ROSSA FINO ALLE 6 – ARANCIONE DALLE 6 ALLE 15

AREA C: ALLERTA GIALLA FINO ALLE 15

AREA D: ALLERTA ROSSA FINO ALLE 12 – ARANCIONE DALLE 12 ALLE 15

AREA E: ALLERTA GIALLA FINO ALLE 15

Le zone di allertamento:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.it dove sono riportate anche le norm:e di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.

LA SITUAZIONE: il ponente della regione è stato interessato da precipitazioni fino a molto forti, con cumulate molto elevate:

  • 285.8 mm Calizzano
  • 238.2 mm Pieve di Teco
  • 218.8 mm Colle del Melogno
  • 215.8 mm Monte Settepani
  • 212.8 mm Pornassio
  • 210.8 mm Poggio Fearza
  • 202.4 mm Castelvecchio di R. B.
  • 189.6 mm Santuario di Savona
  • 182.2 mm Osiglia

L’intensità oraria maggiore è stata a Santuario di Savona, con 73,6 mm caduti fra le 15 e le 16; seguono i 56,4 mm a Quiliano e i 51,2 mm a Verzi e Cisano sul Neva.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

Di seguito il quadro previsionale con il dettaglio per le prossime ore e per i prossimi giorni, AGGIORNATO ALLE 19.37

OGGI, GIOVEDI’ 24 NOVEMBRE: Piogge diffuse con quantitativi elevati su BCE, molto elevati su AD. Previsti temporali forti, organizzati e persistenti su ABD; probabili temporali forti anche su CE. I fenomeni più intensi interesseranno la parte occidentale della regione in particolare AD e la parte occidentale di B. Venti da Sud-Est di burrasca forte su coste di ABC (fino a 80-90 km/h), burrasca forte sui rilievi di ABC (a 500 metri attesi fino a 100 km/h); su DE venti con raffiche forti nelle valli (50- 60 km/h). Mareggiate sulle coste esposte allo scirocco.

DOMANI, VENERDI’ 25 NOVEMBRE:  Nella prima parte della giornata si attendono precipitazioni di intensità tra moderata e forte con cumulate significative su ACDE ed elevate su B. Possibili isolati temporali di forte intensità su tutte le aree. Attenuazione delle precipitazioni a partire da Ponente nella seconda metà della giornata. Nelle prime ore ancora venti da Est/Sud-Est di burrasca forte (80-90 km/h) sulle coste di B e C e forti sui rilievi di E (50-60 km/h). Mare localmente agitato su B e C in calo nel corso della giornata.

DOPODOMANI, SABATO 26 NOVEMBRE:  Non sono attesi fenomeni significativi.

Durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it.

Restano valide le disposizioni previste in allerta arancione, tra cui il presidio territoriale della Polizia municipale per il monitoraggio rivi e l’attivazione dei piani di emergenza delle direzioni del Comune di Genova, dei Municipi e delle Aziende (Aster, Amiu e Amt). <La Sala Emergenze della Protezione Civile del Comune di Genova – dichiara l’assessore alla Protezione civile Giovanni Crivello – è in fase operativa da domenica 20 novembre alle ore 20 ed è ancora in funzione h.24. La Sala svolge un incessante monitoraggio strumentale della situazione meteo. Il contestuale monitoraggio territoriale, svolto dalle pattuglie della Polizia Municipale e dalle squadre dei Volontari del Gruppo Genova, completa il monitoraggio complessivo, rendendo possibile la gestione delle misure di mitigazione del rischio in caso di evento. Dall’inizio dell’allerta rossa – continua Crivello – non si sono verificati fenomeni che abbiano richiesto interventi di assistenza alla popolazione o di messa in sicurezza di strutture e infrastrutture. Gli interventi effettuati hanno interessato zone puntuali di criticità, già in essere a causa delle precipitazione dei giorni scorsi. Il monitoraggio – conclude l’assessore alla Protezione civile – prosegue con attenzione al fine di adottare le necessarie misure di sicurezza per la popolazione. Il contatto costante con la Sala Operativa di Regione Liguria permette un coordinamento costantemente aggiornato>.

Il Comune di Genova ricorda che, durante il periodo di allerta meteo idrologica, i cittadini sono tenuti ad adottare, in tutta la città, i comportamenti di autoprotezione. Tutte le ordinanze e le norme di autoprotezione sono disponibili sul sito www.comune.genova.it.
All’entrata in vigore dell’allerta:

• predisporre paratie a protezione dei locali al piano strada, chiudere le porte di cantine e seminterrati e salvaguardare i beni mobili che si trovano in locali allagabili;
• porre al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili dall’allagamento;
• limitare gli spostamenti a esigenze di effettiva necessità;
• tenersi aggiornati sull’evolversi della situazione e prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità, da radio, tv e tutte le altre fonti di informazione.

Le informazioni e gli aggiornamenti ufficiali sono divulgati attraverso: pannelli luminosi stradali disposti lungo la viabilità principale e paline alle fermate Amt; sito del Centro Funzionale di Protezione Civile della Regione Liguria (www.allertaliguria.gov.it); sito del Comune di Genova (http://www.comune.genova.it/servizi/protezionecivile); servizio gratuito di allerta meteo via sms.

Per iscriversi al servizio gratuito di allerta meteo inviare un sms dal proprio cellulare con il testo “allertameteo on” al numero 3399941051, oppure effettuare l’iscrizione on line su http://segnalazionisms.comune.genova.it.

Per ottenere informazioni più dettagliate e ampie si consiglia anche di scaricare la APP gratuita “Io non rischio”. Per accedere all’applicazione via web digitare sul device iononrischio.comune.genova.it.

 

Per lo stato di allerta arancione rimane attiva la sala di emergenza della Protezione Civile del Comune di Genova e il numero verde della Protezione Civile del Comune di Genova 800177797.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: