Le ultime notizie

Aumenta l’intensità delle piogge. Situazione critica in Valbormida. Limet: “Colpa dell’effetto stau”

<Continua a piovere molto intensamente sui settori occidentali della regione, ma nel frattempo nuovi nuclei precipitativi stanno risalendo il mar Ligure orientale, sospinti da intense correnti sciroccali, abbordando pertanto il levante, dove i pluviometri cominciano difatti a registrare i primi accumuli, per ora inferiori ai 10 mm, specie nelle zone interne> questo l’aggiornamento meteo del previsore dell’associazione ligure di meteorologia Limet Yuri Massardo.

Limet regnala anche. Rovesci piuttosto intensi si stanno intensificando nell’entroterra imperiese, Alpi Liguri e Val Bormida, complice anche un marcato “effetto stau” *:

Viozene fraz. Toria (Cn): 143.4 mm
Valcasotto Pamparato (Cn): 135 mm
Calizzano (Sv): 127.5 mm
Bardineto (Sv): 90.2 mm
Millesimo (Sv): 78.8 mm
Cairo Montenotte (Sv): 54.8 mm

effetto-stau

È proprio la Valbormida è ora la zona più problematica. Allagamenti a Bardineto e Calizzano. È stato intanto sospeso il traffico ferroviario della ferrovia Alessandria–San Giuseppe di Cairo che collega Alessandria, in Piemonte, a San Giuseppe di Cairo, sulla Fossano–Savona, per l’allagamento della stazione di San Giuseppe di Cairo. Interrotto il tratto tra Aqui Terme e Savona.
Molte le strade chiuse. Le autorità raccomandano di non mettersi in viaggio.

Arpal avverte che a Ponente i fiumi Roja, Nervia, Argentina e Centa hanno raggiunto il livello di allerme. Precipitazioni intense sul bacino dell’Arroscia, affluente del Centa. L’attuale spostamento delle precipitazioni piu’ intense verso l’interno del Savonese potra’ portare nelle prossime ore a risposte importanti anche delle Bormide.
Allagata la passeggiata Imperatrice sul lungomare di Sanremo
.
*Cosa è l'”effetto stau”

In meteorologia il sollevamento orografico avviene quando una massa d’aria atmosferica viene forzata a spostarsi da una minore elevazione ad una maggiore a causa della particolare conformazione orografica del terreno. Mentre la massa d’aria guadagna quota, si espande e si raffredda secondo il gradiente adiabatico secco. Visto che una massa d’aria fredda può contenere una quantità d’acqua minore di una massa d’aria più calda, la sua umidità relativa aumenta. Quando l’umidità relativa dell’aria raggiunge il 100% (punto di rugiada) si ha condensazione del vapore acqueo e formazione di nubi e, nelle giuste condizioni, il formarsi di precipitazioni (pioggia, neve o altro), diminuendo la propria temperatura secondo il gradiente termico verticale pseudo-adiabatico.
Nella terminologia meteorologica internazionale, il fenomeno è chiamato stau, termine mutuato dal tedesco, il cui significato è “stasi”/ristagno, con riferimento all’effetto di blocco dovuto alla conformazione orografica del terreno.

Quantità di pioggia e allerta rossa a Genova

Intanto alla protezione civile spiegano l’allerta rossa su Genova: il grado di pericolosità non dipende solo dalla quantità di pioggia, ma anche dalle condizioni del terreno che la riceve, oggi saturo soprattutto nel ponente cittadino (dove si sono già verificate frane).

1 Trackback / Pingback

  1. Aumenta l’intensità delle piogge. Situazione critica in Valbormida. Limet: “Colpa dell’effetto stau” — GenovaQuotidiana – PROGETTO SCIENZE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: