Le ultime notizie

Sottoripa, ancora denunce e arresti di carabinieri e polizia. L'”emergenza Ripa Maris” coinvolge anche via Turati

Continua il “pressing” delle forze dell’ordine sulle frequentazioni dell’antico porticato a cui una volta si connettevano le banchine e che oggi è uno dei luoghi più frequentati dai turisti. Problemi anche nella sua prosecuzione, oltre San Lorenzo (i portici Turati), dove si “accampano” ubriachi e senza fissa dimora

barboni, clochards, portici turati


Denunce e arresti per spaccio e ricettazione in Sottoripa. I carabinieri della stazione Maddalena hanno denunciato un romeno di 22 anni che aveva con sé droga e soldi. Si tratta di un pregiudicato per reati contro il patrimonio. Era in possesso di un grammo di crack e di 4 grammi di eroina, probabile provento di precedenti vendite.
carabinieri sottoripa

Sempre in Sottoripa, stanotte alle 2.30, la Polizia di Stato ha sottoposto a fermo di indiziato del delitto di ricettazione un cittadino marocchino di 30 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, trovato in possesso di un pc portatile e di altro materiale informatico provento di furto. I poliziotti delle volanti della Questura, nel corso di un pattugliamento appiedato, hanno notato il soggetto che tentava di nascondere qualcosa alla vista degli operatori. Hanno pertanto proceduto ad un controllo, scoprendo che l’oggetto era un pc portatile acceso, di cui l’uomo non ha saputo giustificare il possesso, rifiutandosi di inserire la password di sblocco. In una borsa che aveva con sé, gli agenti hanno rinvenuto altro materiale informatico, tra cui alcune chiavette usb, e due ricevute di ricariche telefoniche. Proprio l’analisi del contenuto delle chiavette ha consentito di appurare che il materiale apparteneva alle Ferrovie dello Stato e, grazie alle ricevute, i poliziotti sono riusciti a contattare un dipendente di RFI che ha confermato il furto subito la sera prima da un’autovettura dell’ente ferroviario mentre era in servizio. Il 30enne è stato sottoposto a fermo ed associato alla Casa Circondariale di Marassi.

arresto polizia
Intanto i portici di Turati sono sempre più luogo di convegno per ubriachi, non solo stranieri, che acquistano birra e alcol nei supermercati della zona e li consumano nel porticato dove poi lasciano lunghe file di bottiglie e lattine. Nel tardo pomeriggio se ne possono contare anche una trentina. La percezione di sicurezza è azzerata e chi può passa alla larga. I capannelli di persone che creano problemi di vivibilità denunciati dagli abitanti sono almeno un paio e non sono infrequenti risse e liti tra i frequentatori della zona.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: