Annunci

Due ricercati acciuffati dai carabinieri della Maddalena a Pre’. In carcere per rapina, lesioni, violenza sessuale e spaccio

Uno era ricercato per rapina e lesioni, l’altro per violenza sessuale e spaccio. I carabinieri della stazione della Maddalena li hanno arrestati entrambi nella zona di Pre’.

Il primo lo hanno fermato insieme ai militari dell’esercito, impiegati nell’ambito dell’“operazione strade sicure”. Si tratta di B. N., senegalese di 48 anni, senza fissa dimora e con pregiudizi di polizia, poco dopo veniva tratto in arresto perché da accurati accertamenti, emergeva destinatario di un ordine di esecuzione per un cumulo pene, emesso dall’autorità giudiziaria di Genova. Deve scontare 11 mesi e 13 giorni di reclusione per i reati di “rapina, resistenza a P. U. e lesioni personali, commessi proprio nella nostra città tra il 2008 e il 2010. Sconterà la pena a Marassi dove è già stato rinchiuso.

Un altro senegalese trentenne era appena arrivato da Catania per partecipare a una festa in via Prè con suoi connazionali. Era sparito da un po’ da Genova proprio perché sapeva di essere ricercato e che o carabinieri della Maddalena conoscevano perfettamente la sua faccia. Anche lui deve scontare la pena a relativa a una serie di sentenze: ben 5 anni. È stato condannato per rapina, violenza sessuale, resistenza pubblico ufficiale e spaccio di stupefacenti. I militari della Maddalena lo hanno aspettato al varco e per lui non c’è stata festa. Anche lui è attualmente rinchiuso a Marassi e ci resterà, appunto, per 5 anni.

carabinieri santo sepolcro

(I carabinieri della Maddalena con l’esercito durante un controllo nel centro storico)

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: