Annunci

Da Rod Stewart a Tom Jones, la calda estate di Montecarlo

Gli habitué dalla vicina Costa Azzurra, della Liguria di ponente, del Piemonte non rinunceranno neppure quest’anno, nonostante i tempi di crisi, a fare una puntata a Monaco, richiamati da locali, lounge bar e discoteche, ma anche dai tradizionali fuochi d’artificio, o dal nutrito programma di eventi ed esposizioni d’arte al Grimaldi Forum (centro culturale e di congressi nel quartiere di Larvotto) ed in altre sedi, o attratti dall’atmosfera d’altri tempi dei concerti di musica sinfonica a cielo aperto nella “Cour d’Honneur” del Palazzo del Principe

Image-à-la-une-MC-Live-Rod-Stewart-640x3601

di Angela Valenti Durazzo

Con la fine del Grand Prix di Formula 1, grande evento sportivo che come ogni anno ha catalizzato a fine maggio l’attenzione di turisti e media sul mitico circuito cittadino, Monte Carlo si prepara alla stagione estiva e alla consueta parata di star quali Rod Stewart, Charles Aznavour, Tom Jones, Lana del Rey ed altri.
Gli habitué dalla vicina Costa Azzurra, della Liguria di ponente, del Piemonte, ed i numerosi turisti in vacanza nel Principato, non rinunceranno neppure quest’anno, nonostante i tempi di crisi, a fare una puntata nel Principato, richiamati da locali, lounge bar e discoteche, ma anche dai tradizionali fuochi d’artificio, o dal nutrito programma di eventi ed esposizioni d’arte al Grimaldi Forum (centro culturale e di congressi nel quartiere di Larvotto) ed in altre sedi, o attratti dall’atmosfera d’altri tempi dei concerti di musica sinfonica a cielo aperto nella “Cour d’Honneur” del Palazzo del Principe.

Ecco in sintesi alcuni fra gli eventi in programma. I riflettori si accenderanno innanzitutto sul “Monte-Carlo Sporting Summer Festival” che in passato ha visto esibirsi, nella Sala delle stelle (Salle des Étoiles) artisti del calibro di Liza Minelli, Frank Sinatra, Stevie Wonder, Ray Charles, Elton John, Tina Turner (e moltissimi altri) ed alcuni fra i più celebri italiani tra cui: Laura Pausini, Il Volo, Eros Ramazzotti, Zucchero ecc.
Il Festival prenderà avvio sabato 2 luglio, con il concerto di Rod Stewart, voce inconfondibile del rock britannico. Lunedì 4 e martedì 5 luglio la “Wonderland Dance Company” presenterà invece il “Dreamworld Show”. Un viaggio nel cuore della street dance che vedrà impegnati 28 ballerini. Lunedì 25 luglio, la scena sarà di Seal autore-compositore-interprete londinese che, anche nel suo ultimo album, “7” uscito nel 2015 “non ha mai cessato di esplorare tutte le sfaccettature del pianeta soul, sfruttandole con gran talento”.
Molto atteso il ritorno sul palco del Monte-Carlo Sporting Summer Festival di due nomi della musica internazionale: Julio Iglesias e Tom Jones rispettivamente venerdì 29 e sabato 30 luglio. Giovedì 4 agosto si esibirà, invece per la prima volta nella Sala delle stelle l’inglese John Newman, cantante venticinquenne “dalla voce calda e rauca che lo fa assomigliare a Paul Young” che ha conosciuto, nel 2013 il grande successo con “Love Me Again”.
Sabato 6 agosto i monegaschi ed i turisti potranno godere della voce leggendaria di uno dei più grandi artisti di tutti i tempi, Charles Aznavour. Ma il cuore delle fans batterà anche sabato 13 agosto per il ritorno allo Sporting di Enrique Iglesias con il suo “Sex and love Tour”, e a ferragosto per i Negramaro con “La rivoluzione sta arrivando Tour”. “In occasione della sua prima tournée mondiale, il gruppo italiano di Lecce sarà a Monaco per un concerto eccezionale – si legge sulla brochure di presentazione dell’evento – dove eseguirà le canzoni dell’ultimo album: “La rivoluzione sta arrivando”. Al primo posto in Italia con oltre 2 milioni e mezzo d’album venduti, Negramaro è un gruppo di sei musicisti che esibisce un pop lirico e melodioso, sulla falsariga dei Coldplay e degli U2”.
Venendo al tradizionale abbinamento monegasco dei gala con la beneficenza e le cause umanitarie, sabato 16 luglio le porte dello Sporting si apriranno per la nuova tournée “Stars 80”, intitolata “L’Origine” a favore di “Fight Aids Monaco”, l’ONG fondata dalla Principessa Stéphanie di Monaco, per combattere HIV e SIDA, occupandosi di prevenzione, sostegno ed informazione. Mentre sabato 23 luglio ad incantare i vip, il pubblico delle grandi occasioni e la famiglia dei Principi di Monaco sarà, durante il Gala della Croce Rossa Monegasca, la voce di Lana Del Rey.
Da martedì 16 a sabato 20 agosto arriverà a Monaco, sulla scia del successo nei teatri di tutto il mondo “Sister Act – The Musical”, all’Opera Garnier Monte-Carlo. Lo spettacolo, ispirato al celebre film in cui Whoopi Goldberg impersona il ruolo di una cantante che veste i panni di una suora, verrà presentato nella versione che l’ha reso celebre a Brodway e schiererà nel cast Alexandra Burke la rivelazione di X Factor inglese.
Un altro appuntamento caro agli italiani ed a coloro che si concedono una passeggiata serale nel Principato è Il Concorso internazionale di fuochi d’artificio piromelodici al Porto Ercole (la grande diga). Si tratta di una gara internazionale con tanto di premiazione finale, che quest’anno vede scendere in campo: lunedì 25 luglio alle ore 22 la Lituania; sabato 30 luglio alle 22 il Portogallo; sabato 6 agosto alle 21,30 l’Australia e sabato 13 agosto alle 21,30 gli Stati Uniti.
Per gli estimatori della musica classica e della danza “Les Ballets de Monte-Carlo” (sotto la presidenza di Carolina di Monaco) propongono da giovedì 21 a domenica 24 luglio, alla Salle Garnier, “L’Enfant et les Sortilèges” di Jeroen Verbruggen (musica di Maurice Ravel) e “Le Baiser de la Fée” di Vladimir Varnava (musica di Alexander Karpov da Igor Stravinsky) e da giovedì 28 a sabato 30 luglio “Roméo et Juliette” di Jean-Christophe Maillot.
Atteso anche l’11° Festival Internazionale di Organo che si svolgerà nella Cattedrale di Monaco, mentre domenica 3 luglio, alle 20,30 all’Auditorium Rainier III, per la Serie “Grande Saison” si svolgerà un concerto sinfonico dell’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo sotto alla direzione di Alain Altinoglu con Adam Laloum al piano. In programma: Richard Strauss e Johannes Brahms.
Anche i Concerti alla Corte d’Onore del Palazzo del Principe sono un appuntamento atteso dagli appassionati di musica sinfonica, per la suggestiva scenografia offerta dal Palais Princier di Monaco, oltreché per la qualità musicale. Venerdì 8 luglio alle 21,30 andrà in scena (sotto la direzione artistica di Cecilia Bartoli) il concerto inaugurale; domenica 17 luglio l’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo (direzione di Gianluigi Gelmetti con David Garrett al violino) eseguirà le musiche di Francesco Bongiovanni, Piotr Ilitch Tchaïkovsky e Gioachino Rossini. Giovedì 21 luglio (direzione e violino di Pinchas Zukerman) sarà il turno di Wolfgang Amadeus Mozart. Domenica 24 luglio, sempre a Palazzo del Principe, (direzione di Kazuki Yamada, Jorge Luís Prats al piano) saranno in programma George Gershwin e Leonard Bernstein. Domenica 31 luglio (direzione di Emmanuel Krivine con Jean-Yves Thibaudet al piano) Sergeï Prokofiev, Maurice Ravel e Modeste Moussorgsky. Giovedì 4 agosto (direzione di John Neschling con Antonio Meneses al violoncello) protagoniste saranno le composizioni di Johann Strauss e Robert Schumann e domenica 7 agosto, nuovamente sotto la direzione di Gianluigi Gelmetti, con Philippe Bianconi al piano, nella Corte d’onore del Palais Princier risuoneranno le note di Ludwig Van Beethoven.
Quella del 2016 sarà un’estate ghiotta anche per gli appassionati d’arte. Il Grimaldi Forum, dopo il successo della mostra del 2015 “Da Chagall a Malevich, la rivoluzione delle avanguardie”, propone da sabato 2 luglio a domenica 4 settembre un viaggio artistico nel mondo di Francis Bacon. La grande esposizione dell’estate, intitolata “Francis Bacon, Monaco et la culture française”, svelerà dunque al pubblico più di 60 opere del pittore nato a Dublino nel 1909 e morto a Madrid nel 1992 e vissuto anche a Londra, Parigi e Monaco. Un’occasione per gli estimatori di quello che è considerato “uno degli artisti figurativi più enigmatici del dopoguerra” e che a Monaco dipinse il suo primo “papa” ispirato principalmente “Ritratto di Papa Innocenzo X” di Velazquez.
Mercoledì 6 e giovedì 7 luglio, sempre al Grimaldi Forum, nella sala dei Principi, sarà possibile ammirare Svetlana Zakharova, prima ballerina al Teatro Bolshoi, ma anche stella russa del Teatro alla Scala di Milano (dove tra le molte opere ha interpretato “Giselle” accanto a Roberto Bolle), nel suo spettacolo intitolato “Amore”.
Da domenica 7 agosto a domenica 11 settembre, l’Espace Diaghilev del Grimaldi Forum ospiterà invece una mostra di Robert Combas costituita da un centinaio di opere degli anni ’80 – ’90 nelle quali appaiono i temi cari all’artista: l’amore, la donna, la lotta, la religione, la mitologia, la musica, ecc. “Ammirando la creatività esplosiva di Robert Combas – sottolinea il programma – Laurent Strouk ha pensato questa mostra come un’esplosione. Esplosione di gioia, di colori, vitalità, energia”. Robert Combas, leader del movimento artistico chiamato da BEN nei primi ’80 “La Figuration Libre”, è nato a Lione nel 1957, ed è considerato uno dei più importanti artisti francesi del nostro tempo.
Da non perdere infine, tra i molti appuntamenti estivi del 2016, al Jardin Exotique di Monaco, da giovedì 9 giugno a domenica 31 luglio, la mostra “Charme e poesia di Monaco” dell’artista monegasco Claude Gauthier, pittore naïf capace di trasferire sulle tele scorci, giardini, chiese e palazzi del Principato senza tempo e realizzati con meticolosa cura dei dettagli, attraverso cromatismi ed atmosfere solari.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: