Animali stipati nelle gabbie in un furgone in porto, la polizia denuncia l’autista

70 quaglie, 10 conigli, 20 anatre, 7 lama, 20 pavoni, 10 oche e moltissimi uccellini. Erano destinati a un giardino zoologico tunisino

Durante un servizio di pattugliamento straordinario del territorio in zona porto, coordinato da personale del Commissariato Foce-Sturla, un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato ha controllato un furgone in attesa dell’imbarco per la Tunisia. erano le 18 di sabato.

All’interno dello stesso gli operatori hanno rinvenuto, in uno spazio angusto e in condizioni igieniche precarie, una gran quantità di animali di diverse specie stipati in gabbie e in evidente stato di sofferenza: 70 quaglie, 10 conigli, 20 anatre, 7 lama, 20 pavoni, 10 oche e moltissimi uccellini. Gli animali, provenienti dal Belgio, erano destinati ad un giardino zoologico in Tunisia.

I poliziotti hanno contattato le guardie Zoofile e il responsabile Medico Veterinario della A.S.L. che, dopo aver accertato e documentato le condizioni degli animali ed il loro stato di pericolo di sopravvivenza, ne hanno disposto il sequestro..

Le bestiole sono state collocate in un’idonea struttura pronta ad accoglierle e l’autista del furgone, un tunisino di 34 anni è stato denunciato per maltrattamento di animali.

One thought on “Animali stipati nelle gabbie in un furgone in porto, la polizia denuncia l’autista”

  1. Operazione iniziata quel pomeriggio di sabato in porto alle ore 16,000 e terminata la Domenica successiva a mezzogiorno e i poliziotti dovevano poi prendere subito servizio a Sanremo .

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: