Picchia la sorella e brandisce una sciabola, Tso pericoloso per gli agenti della Municipale

 

Nuovo Tso (trattamento sanitario obbligatorio) pericoloso per gli agenti di polizia municipale dell’Autoreparto. Sono dovuti intervenire in 6, oggi, in piazza Pestarino a San Teodoro, insieme a 8 carabinieri, in una situazione di grave rischio per l’incolumità di una donna, picchiata dal fratello. La donna è stata poi refertata al pronto soccorso e giudicata guaribile in 30 giorni, una prognosi che è segnale che il fratello l’aveva picchiata duramente.

La persona che oggetto del Tso, pluripregiudicata, quarantenne, era destinataria di un ordine di carcerazione del tribunale, ma i CC hanno chiesto l’intervento della pattuglia della pM. Considerata la delicatezza dell’intervento, se ne sono presentate tre.

L’uomo deteneva in casa una sciabola e, in un primo momento, si pensava anche una pistola. Non è stata poi trovata alcuna arma da fuoco,ma la sciabola lì, era pronta a ferire le divise che sono specializzate, appunto, nei Tso. Gli agenti dell’autoreparto sono formati, con aggiornamenti annuali, sia sulle tecniche fisiche (che sono incentrate sull’esigenza non solo di difendersi dai colpi, ma anche di limitare al massimo le conseguenze per le stesse persone che devono essere sottoposte al trattamento sanitario obbligatorio), sia su quelle psicologiche per approcciare le persone malate che danno in escandescenza e mettono in atto comportamenti violenti, talvolta anche autolesionistici. Lo scorso anno i Tso dell’Autoreparto sono stati 420. Gli agenti che si impegnano in questa attività non ricevono alcun trattamento economico integrativo rispetto agli altri. Uno di loro è insegnante di arti marziali, due le praticano, uno pratica il pugilato. Gli altri intervengono potendo contare solo con la formazione fisica fornita dal Corpo.
Solo pochi corpi di polizia municipale, tra i quali, appunto, quello di Genova, hanno personale specializzato per questi interventi.
Altri due interventi pericolosi erano stati portati a termine dalla polizia municipale il 18 e 19 dicembre scorsi e avevano visto protagonisti un ex campione di box e un lottatore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: